• cutri

Assalto al furgone della Polizia Penitenziaria: evaso Domenico Cutri’

In perfetto stile cinematografico: è accaduta così alle ore 15.00 di oggi lunedì 3 febbraio, la liberazione dell’ergastolano Domenico Chirivì, ristretto presso il carcere lombardo di Busto Arsizio.

Nelle operazioni di traduzione, all’altezza di Gallarate, a colpi di arma da fuoco un commando ha intimato agli agenti di liberare il tradotto; nello scontro ha perso la vita uno degli assalitori, fratello del ristretto, anch’esso pregiudicato.

Feriti due Poliziotti, ora in grave stato di choc!

un tale sconcertante episodio lascia amarezza negli animi di tutti gli addetti ai lavori, mettendo in luce la fragilità intrinseca di un sistema alla deriva” questo il commento a caldo del dott. Roberto Santini, Segretario Generale Si.N.A.P.Pe, una delle maggiori organizzazioni sindacali sul panorama nazionale e in special modo in quello lombardo.

la violabilità dei sistemi di sicurezza” prosegue Santini ” ci lascia interdetti e ci spaventa; poliziotti non assistiti dalle istituzioni, ma unicamente in balia di una sorte che si speri essere benevola, perché nel caso contrario oggi qui avremmo parlato non solo dell’ennesima rocambolesca fuga, ma di nuove vittime del dovere, se a perdere la vita non fosse stato un uomo della banda, ma uno dei poliziotti presenti. È da troppo tempo che lamentiamo l’inadeguatezza dei mezzi, l’effettuazione delle traduzioni sotto scorta, ma questa volta quello che ci fa rabbrividire è la tenuta sul riserbo delle informazioni. Basta! Vogliamo risposte, rassicurazioni, mezzi, fondi, perché in questo modo il vero crimine nasce nel cuore delle istituzioni: permettere che la vita dei propri uomini venga esposta al rischio quotidiano. E non ci si venga a dire che sono i rischi del mestiere!

Ai colleghi coinvolti, e a tutto il reparto di Polizia Penitenziaria va la nostra massima solidarietà.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi

Comunicato_assaltato mezzo della polizia penitenziaria

 

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani