• carcere-cosentino-secondigliano-.Immagine001-1024x576

C.P. SECONDIGLIANO: FIRMATA LA NUOVA ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO

Nella mattinata odierna presso il C.P. di Secondigliano, al termine di una lunga e
approfondita trattativa è stato firmato il nuovo protocollo di intesa locale che ha
recepito le proposte di modifica avanzate dalle parti al fine di apportare i giusti correttivi
ad un accordo che risaliva ormai a quasi dieci anni orsono.
Il nuovo accordo ha tenuto conto dei cambiamenti che hanno interessato
l’istituto partenopeo nel corso di questi anni, in particolare del settore colloqui che,
con l’introduzione dei colloqui pomeridiani e festivi ha determinato un aumento dei carichi
di lavoro tale de necessitare un’idonea rivisitazione.
Pertanto, in considerazione delle criticità emerse negli ultimi tempi che, a
cascata si riversavano su altre unità operative, con la frequente integrazione di
personale proveniente da altri uffici per far fronte alle mutate esigenze del settore colloqui,
si è convenuto, in primis, di accorpare l’Unità Operativa Colloqui con quella dei Colloqui
Magistrati/Avvocati, numericamente esigua, modificando, inoltre, gli orari di servizio
distribuendoli su diversi turni al fine di garantire una copertura più idonea dell’orario di
lavoro, evitando, così carichi di lavoro eccessivi e prolungati per il personale ivi
in servizio.
Sono state, inoltre, ratificate le articolazioni dei turni di servizio della nuova Unità
Operativa Mediterraneo che, dopo la chiusura dell’O.P.G. è tornata ad essere annessa al
C.P. di Secondigliano, comportando la necessità di una ridistribuzione del personale al fine
di garantire una più equa ripartizione dei carichi di lavoro salvaguardando i livelli di
sicurezza.
Relativamente al capitolo della mobilità, non si è volutamente entrati nel merito,
rimandando la discussione tra sei mesi, allorquando, presumibilmente, saranno stati rivisti
i criteri concordati a livello regionale circa venti anni fa, ormai evidentemente obsoleti,
anacronistici e non più rispondenti alle mutate esigenze dei Poliziotti Penitenziari,
nell’ottica di favorire le legittime aspirazioni di tutto il personale ad ambire a
nuove prospettive lavorative secondo il principio delle pari opportunità e
nella maniera più equa e trasparente possibile.
Come sempre, resteremo vigili affinché non vengano lesi i nostri diritti e vi terremo
aggiornati sugli ulteriori sviluppi.

Comunicato unitario riunione cp secondigliano

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *