• Sollicciano_Prison_Florence_7

“Carceri: Orlando, ispettori a Sollicciano” – Ansa del 21 gennaio 2016

Egr. Ministro, attraverso la stampa nazionale, questa Segreteria Generale ha avuto modo di apprendere le dichiarazioni rilasciate da codesto Ministro al Senato; dichiarazioni che narrano dell’attesa dei risultati di una ispezione inviata presso l’Istituto Penitenziario di Firenze Sollicciano ove si è già provveduto a sostituirne i vertici. Secondo quando riportato dalla stampa, la sostituzione alla direzione del penitenziario fiorentino risalirebbe a lunedì scorso con l’arrivo della nuova direttrice Marta Costantini e pare che la decisione sia da ricollegarsi allo stato di incuria degli spazi detentivi, denunciato proprio dalle recluse. Lungi dal voler entrare nel merito della determinazione, ciò che lascia positivamente stupiti è l’interventismo con cui l’Amministrazione della Giustizia ha agito, addirittura nel giro di qualche settimana.
Ma se le condizioni di invivibilità degli spazi, son quelli riportati nella ricostruzione giornalistica e per altro oggetto continuo e costante di denuncia a parte delle Organizzazioni Sindacali (purtroppo non solo limitatamente alla realtà penitenziaria di Sollicciano, ma in maniera generalizzata su tutto il territorio nazionale) si comprenderà lo stupore legato unicamente all’inerzia
che si è registrata di fronte situazioni similari, pur portate costantemente all’attenzione delle
Autorità.
Di certo non si esaurisce nel capoluogo toscano il connotato di invivibilità dei locali (da
intendersi in maniera globale, dagli spazi detentivi, ai posti di servizio, agli alloggi del personale),
né la presenza di ratti stupisce più di tanto questa O.S. che in diverse realtà ha formalmente
sollecitato le procedure di derattizzazione.
Di talché non ci si può che rincuorare per l’azione intrapresa che costituirà, in linea di quella
coerenza cui la pubblica amministrazione è tenuta, il precedente per medesime azioni, post
accertamento, su tutto il territorio nazionale.
Nella certezza della rilevanza che si accorderà alla presente, si resta in attesa di conoscere le
attività di ispezione che saranno poste in essere e le determinazioni che saranno assunte
Grati per l’attenzione, si coglie l’occasione per porgere distinti saluti

dichiarazioni Orlando_ansa del 21 gennaio

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *