• petrusa

Casa Circondariale di Agrigento – Violazione P.I.R. Nucleo Traduzione e Piantonamenti

Egregio Provveditore,
Questa O.S., è venuta a conoscenza che qualche Organizzazione Sindacale,
abbia trasmesso delle missive ove si chiedono chiarimenti in merito ad alcuni
disservizi avvenuti presso il Nucleo N.T.P. di Agrigento.
Cosa strana, che dette missive sono state indirizzate all’Autorità Dirigente, e
non alla S.V., quale organo competente in materia, per intimare i responsabili
del settore alchè simili inconvenienti non debbano più verificarsi.
Ancora, sembrerebbe che l’Autorità Dirigente, si sia attivata con estrema
celerità ad effettuare le indagini conoscitive, al fine di accertare la sussistenza
delle denunciate irregolarità nella gestione del N.T.P., nell’individuare i
responsabili degli eventuali abusi, che si dovessero riscontrare all’esito delle
indagini conoscitive, chiedendo al Comandante del N.T.P., relazione di servizio,
con trattenimento in servizio fuori dell’orario ordinario e di conseguenza

effettuando lavoro straordinario.
A parere di questa O.S., tali modus operanti non rientrano da quanto previsto
dal Protocollo D’intesa Regionale NN.TT.PP., e dall’ accordo regionale del 10
maggio 2016, violano e contrastano le disposizioni provveditoriali Prot.
n.42511 ST, del 12 maggio 2016.
In prima istanza si invita l’Autorità Dirigente di dare pedissequa e tempestiva
attuazione ed applicazione del Protocollo D’intesa Regionale NN.TT.PP., all’
accordo regionale del 10 maggio 2016, e alle disposizioni provveditoriali Prot.
n.42511 ST, del 12 maggio 2016.
In seconda istanza si chiede di riferire le motivazioni che hanno indotto
l’Autorità Dirigente ad effettuare le dovute indagini conoscitive, e trattenere in
servizio il Comandante del nucleo N.T.P., con la conseguenza nell’effettuare
straordinario, in quanto organo non competente in materia.
Terza istanza, si Diffida l’Autorità Dirigente, a limitarsi e attenersi, nell’ agire
per le proprie competenze.
Il Provveditore Regionale dell’Amministrazione Penitenziaria per la Sicilia pro
tempore, in persona del Dott. Gianfranco De Gesu, a volersi assicurare che il
Direttore della C.C. Agrigento a quanto richiesto da questa OS., intervenendo
direttamente in tal senso, qualora ciò non dovesse avvenire.
Si resta in attesa di un cortese urgente riscontro.
Distinti Saluti.

Casa Circondariale di Agrigento – Violazione P.I.R. Nucleo Traduzione e Piantonamenti

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *