• 1509310129041-png-barcellona_pozzo_di_gotto__evasi_da_carcere_e_subito_catturati

CASA CIRCONDARIALE DI BARCELLONA P.G. – Problematiche impiego personale di Polizia Penitenziaria – Carenza personale e sorveglianza a vista.

In riferimento a quanto in oggetto pervengono a questa O.S. numerose segnalazioni per quanto concerne il servizio di sorveglianza a vista; termine che presuppone una modalità di vigilanza stringente, particolare e accurata.
Purtroppo l’abitudine corrente è sulla pratica dello “scaricabile” da parte dell’area sanitaria. In buona sostanza troppe volte chi detiene responsabilità medico-sanitarie pensa di potersi cautelare promanando ordini al personale di polizia penitenziaria per evitare conseguenze in termini di responsabilità.
Ciò comporta che le unità di polizia penitenziaria ogni giorno siano impiegate in tale compito con negativa ricaduta sull’organizzazione dei servizi e sulla fruizione dei diritti soggettivi del personale.
Appare paradossale ciò che si è verificato nei giorni scorsi, ovvero che una unità di Polizia Penitenziaria permanga in servizio 16 ore consecutive per garantire il servizio di sorveglianza a vista; in un primo momento per un turno pomeridiano, e, successivamente si è prolungato nel turno notturno.
Analogamente si ritiene opportuno ribadire che tale impiego di personale è assolutamente ingiustificabile oltre che dannoso per la salute anche per il servizio del giorno successivo.
Si prega pertanto di voler chiarire con quale metodo si intende regolamentare il disagio e che tale problematica non accada più in futuro. Per quanto sopra si sollecita l’amministrazione a voler attenzionare la delicata questione delle sorveglianza a cista di natura sanitaria e sulla raddoppia del turno di servizio.
In attesa di conoscere le determinazioni che la S.V. vorrà adottare si inviano distinti saluti.

casa-circondariale-di-barcellona-p-g-problematiche-impiego-personale-di-polizia-penitenziaria-carenza-personale-e-sorveglianza-a-vista

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *