• biella

Casa Circondariale di Biella – incompatibilità fra l’attività di Comandante di Reparto e il mandato di dirigente sindacale

Egr. Presidente
Nonostante la questione dell’incompatibilità titolata in oggetto appaia nella propria lapalissianità sin dalla stesura del Vigente Accordo Quadro, confluita in apposita dichiarazione di impegno da parte dell’Amministrazione, a riprova della bontà della bontà del ragionamento che ispirò il legislatore nel sancire l’inopportunità in argomento a salvaguardia della terzietà dei ruoli apicali, ciclicamente la stessa si riaffaccia sul panorama della gestione del personale.
Più volte messo in discussione il principio dell’opportunità o meno che un Comandante di Reparto possa essere inquadrato nei quadri di una organizzazione sindacale, l’Amministrazione Penitenziaria ha affrontato la materia abbracciando in differenti circostanze orientamenti diversi.
Una fitta corrispondenza si produsse nel recente passato quando sotto la lente di ingrandimento finì un funzionario incardinato nelle fila del Si.N.A.P.Pe, seppur con incarico congelato. In quella circostanza, sulla scorta di un autorevole parere dell’Ufficio Studi e legislazione dello stesso Dipartimento, si chiese al funzionario di esprimere i propri desiderata, scegliendo fra l’uno o l’altro ruolo attesa l’incompatibilità della coesistenza.
In netta antitesi con il percorso tracciato dalla stessa Amministrazione Penitenziaria, si assiste (allibiti ed indignati) ad una importante virata concettuale con la conferma nell’incarico di comandante di un funzionario (Casa Circondariale di Biella) nonostante l’attualità della carica di dirigenza sindacale, essendo la prima antecedente alla seconda.
Considerato che il fattore temporale in nessuna circostanza ha costituito elemento dirimente ed essendo incontrovertibile in dato secondo cui, al di la della consecutio degli atti, la prioritaria necessità di prevenire forme di condizionamento e/o sudditanza psicologica continua ad essere sussistente, ci si attende una immediata presa di posizione per la risoluzione urgente della controversia in atto.
In attesa di un cortese riscontro, si porgono cordiali saluti.

Casa Circondariale di Biella – incompatibilità fra l’attività di Comandante di Reparto e il mandato di dirigente sindacale

Share This Post

About Author: Marco Gordiani