CASA CIRCONDARIALE DI BOLOGNA – Caso TBC aperta.

Egregia Dottoressa,
con la presente siamo ad evidenziarLe quanto di gravissimo è accaduto al personale di Polizia Penitenziaria nei giorni scorsi. I fatti: durante la traduzione di un detenuto della sezione ‘Nuovi giunti/Infermeria’ presso il nosocomio cittadino per una visita programmata, il personale di Polizia Penitenziaria, ignaro di tutto, sarebbe venuto a conoscenza dai medici ospedalieri che il detenuto risultava affetto da TBC aperta.
La notizia ha destato non poca preoccupazione tra il personale di Polizia penitenziaria, sia della sezione ‘Infermeria/Nuovi giunti’ che quello del locale N.T.P, che è venuto a contatto diretto con il ristretto.
Il SiNAPPe, alla luce di quanto è accaduto, chiede alla Dirigenza l’adozione delle misure previste al fine di tutelare la salute del personale e dei detenuti.

casa-circondariale-di-bologna-caso-tbc-aperta