• carcere-garitta-g

Casa Circondariale di Bologna – degrado e insalubrità muro di cinta e garitte – Il Direttore risponde

Egregio Direttore,

 

la scrivente O.S. denuncia ancora una volta a questa dirigenza il cattivo stato delle garitte fisse e del camminamento perimetrale del muro di cinta, a dimostrazione dell’annosa assenza degli interventi di manutenzione.

Di seguito, si elencano le maggiori criticità rilevate che si spera possano essere affrontate e risolte a breve:

 

  • Le strutture di ferro che compongono le garitte sono invase dalla ruggine, in particolare sulle porte di accesso delle garitte;
  • Assenza delle linee rosse delimitatrici del settore di competenza del camminamento;
  • Copiose infiltrazioni di acqua meteorica dal centro della copertura delle garitte, ove e’ innestato il palo di ferro che supporta il faro girevole, che impediscono al personale di Polizia Penitenziaria di ripararsi in caso di pioggia battente;
  • La pavimentazione delle garitte è in assi di legno non impermeabilizzati, peraltro in cattivo stato, e non a norma, che assorbono acqua meteorica proveniente dalla copertura;
  • Garitte sporche, in particolar modo i vetri (alcuni rotti) attraverso i quali non si riesce ad avere una visuale nitida;
  • Presenza di ratti e di insetti di ogni specie che albergano quotidianamente il muro di cinta;
  • Il riscaldamento della garitta numero uno è “assicurato” da una stufa poggiata a terra, del tipo domestico, ossia non rispondente alla norma sulla sicurezza e poco funzionante; mentre nelle garitte numero quattro e sette, il condizionamento è assicurato da climatizzatori, anch’essi poco funzionanti;
  • L’impianto elettrico realizzato a vista lungo il camminamento mediante canaline e casette di derivazione di materiale plastico, che per ragione delle elevate temperature della stagione estiva, sono in più punti saltate, facendo restare i cavi a vista;
  • Le comunicazioni avvengono per telefono per quanto concerne le garitte numero uno e sette, mentre la garitta numero quattro è stata dotata di radiotrasmittente a seguito dell’interruzione della linea telefonica, allo stato attuale non ancora ripristinata. La radiotrasmittente portatile in argomento non garantisce la comunicazione con il preposto alla vigilanza armata, ma solo con l’addetto alla sala regia;
  • Il camminamento presenta in più parti crepe e fessure e la conseguente esposizione agli agenti atmosferici del ferro che compongono la struttura in cemento armato;
  • Le luci del camminamento non sono funzionanti in diversi punti.

 

Ad avviso di questa O.S., questa postazione di lavoro risulta, ad oggi, essere un luogo fatiscente e non conforme alla normativa di cui D.L.vo n. 81/2008, ragion per cui, conoscendo la sua sensibilità a tali tematiche le chiediamo di voler predisporre un immediato intervento manutentivo che renda più sicuro e confortevole il servizio sul muro di cinta.

In attesa di riscontro, si porgono distinti saluti.

Casa Circondariale di Bologna – degrado e insalubrità muro di cinta e garitte

Il Direttore risponde

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *