• Bologna CC

CASA CIRCONDARIALE DI BOLOGNA – Inosservanza anzianità di servizio

Egregio Direttore,
la scrivente O.S. ha raccolto numerose doglianze da parte del personale di Polizia
Penitenziaria in servizio presso la Casa Circondariale in indirizzo sull’inosservanza da
parte dell’ufficio servizi del ‘NTP’ nei confronti dei poliziotti impiegati quotidianamente a
supportare il locale nucleo traduzioni. Infatti, da un pò di tempo a questa parte la
mansione di ‘capoturno’, durante il servizio di piantonamento ad un detenuto in ospedale,
è svolta esclusivamente dal personale di Polizia Penitenziaria in pianta stabile al ‘NTP’,
avente minore anzianità di servizio rispetto al personale utilizzato come scorta,
proveniente dalle altre U.O. dell’istituto penitenziario. E’ palese che si adoperano criteri
discrezionali che non valorizzano l’anzianità ed esperienza dei poliziotti provenienti da
altri settori del carcere. In sostanza, si disattende la regola aurea vigente, e cioe’:
l’anzianità fa grado. Confidando che questa nostra richiesta possa trovare un favorevole
riscontro da parte di quest’Amministrazione, porgiamo distinti saluti.

CASA CIRCONDARIALE DI BOLOGNA – Inosservanza anzianità di servizio

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *