• bologna-cc

CASA CIRCONDARIALE DI BOLOGNA – Sistema di protocollo atti

Egregia Dottoressa,
stante l’impossibilità di protocollare gli atti che si depositano presso l’Ufficio comando (relazioni di servizio ecc.), per la mancanza di un sistema di protocollo tra le Unità operative e l’Ufficio comando, alla scrivente Organizzazione Sindacale pervengono lamentele da parte del personale di Polizia penitenziaria che, a fronte di richieste di copia atti depositati all’Ufficio comando, secondo il sistema attualmente in uso (inserimento delle relazioni all’interno della cassetta postale o nelle mani del personale dell’ufficio comando), questi atti risultano mai pervenuti (“la stessa agli atti non risulta” ecc.).
Insomma, in molti casi si può affermare questo, senza tema, di smentita.
Al fine di avere piena chiarezza circa la situazione in questione, evidenziamo la necessità, per esigenza imprescindibile trasparenza, di mettere in atto un sistema di protocollo, allo scopo di dare piena attuazione al diritto di accesso agli atti.
La soluzione potrebbe – a nostro avviso – essere quella di ripristinare il ‘vecchio’ sistema di gestione protocollo informatico di cui si era dotata la Direzione di cui trattasi, diversi anni fa.

casa-circondariale-di-bologna-sistema-protocollo-atti

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *