• image

Casa Circondariale di Brescia – interpelli interni – sospensione delle procedure

Egregio Provveditore
È stato trasmesso in data odierna alle organizzazioni sindacale da parte della direzione in oggetto, l’elenco dei vincitori della mobilità interna.
Come evincesi dal documento, trasmesso per conoscenza anche a codesto Ufficio, la Direzione ha ritenuto di non valutare le eccezioni mosse da questa Organizzazione (partecipate anche a codesto Provveditore) in relazione alle posizioni di coloro che risultano assegnati a carica fissa con procedimenti ex articolo 21.
Si vuole sottolineare come in merito si sia espressa con parere favorevole rispetto alla tesi sostenuta da chi scrive anche la Commissione Arbitrale Regionale della Lombardia.
Orbene, considerate le anomalie riscontrate e la pendenza di segnalazioni tutt’ora irrisolte, in attesa di formale riscontro che vorrà fornire il Sig. Provveditore su dette segnalazioni (e qui si sollecita formalmente il riscontro), si chiede che venga disposto il congelamento delle procedure a salvaguardia degli interessi legittimi dei poliziotti mal inquadrati nelle relative graduatorie.
Si coglie l’occasione per chiedere formalmente informazioni sullo stato delle procedure di mobilità relativa ai coordinatori delle unità operative con graduatorie già definitive cui non si è ancora dato corso.
Voglia codesto Provveditore intervenire nel merito, intimando altresì l’applicazione della determina della CAR per casi simili.
Questa organizzazione sindacale avanza altresì formale richiesta alla Direzione che legge per conoscenza (organo in possesso dei documenti che si vanno a richiedere) di prendere visione di tutti gli atti inerenti la mobilità interna ivi compresi quelli utilizzati per la formazione delle graduatorie e relative istanze di partecipazione. La richiesta è motivata dalla necessità di verificare l’esattezza dei punteggi attribuiti, stante segnalazioni discordanti che pervengono dai diretti interessati. Si ricorda a tal fine che le organizzazioni sindacali, essendo titolari di un potere di rappresentanza di interessi collettivi, sono ritenuti soggetti attivi per la presentazione di istanze di accesso agli atti.
Per inciso si sollecita il riscontro della nota relativa alla legittimità dell’ordine di servizio inerente le uniformi del personale.
Si resta in attesa di urgente riscontro.

Casa Circondariale di Brescia – interpelli interni – sospensione delle procedure

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *