• canton-mombello

CASA CIRCONDARIALE DI BRESCIA – Mobilità interna

Egregia Direttrice,
la scrivente Segreteria Nazionale, dell’Organizzazione Sindacale in intestazione, con la presente missiva al fine di rappresentarLe quanto sotto specificato.
Nella fattispecie, alla luce della recente emanazione degli interpelli, senza nulla da eccepire in merito alle procedure poste in essere, in ossequio agli accordi negoziati tra le Parti in capo al protocollo locale, al fine di assicurare una giusta e trasparente mobilità del personale di Polizia Penitenziaria interessato, risulterebbero assenti in causa i posti indetti per l’Ufficio Matricola (nelle figure di Vice Coordinatore e Addetto).
A sostegno di ciò, considerato già la previsione in accordo sopraccitato, è atresì obbligo evidenziare i precari carichi di lavoro che attanagliano gli attuali addetti ai lavori.
Pertanto, onde garantire un’utile salvaguardia dei diritti soggettivi ed oggettivi di tutti i poliziotti penitenziari, eventuali beneficiari rispetto a quanto sopra, Voglia la S.V. attivare gli interventi del caso e definire la mobilità tutta in questione, nel rispetto doveroso delle aspettative professionali della Polizia Penitenziaria colà in servizio (vista la cospicua partecipazione alla siffatta mobilità) e dell’organizzazione generale del lavoro e dei servizi.

casa-circondariale-di-brescia-mobilità-interna

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *