• 1247722_1413798577-k7yE-U104065759035fvF-640x320@LaStampa.it

CASA CIRCONDARIALE DI CAGLIARI – Panificazione e Servizi N.T.P.

Egregio Direttore
Giungono a questa O.S. numerose lamentele sulla gestione dei servizi, della
pianificazione e della sicurezza dei servizi. Nello specifico parrebbe che venerdì 14
Ottobre 2016 sia stato accompagnato un detenuto presso un ospedale cittadino,per
essere sottoposto ad un breve day Hospital, ma dopo circa 2 ore l’autista é stato
fatto rientrare in sede, nonostante il giorno ci fosse un irrisorio carico di lavoro, 5
unità compreso un autista erano a terra senza incarico. Crediamo che i livelli di
sicurezza dei servizi non sia opportuno abbassarli eccessivamente. Ricordando che
spesso l’autista integra la scorta, senza di esso un semplice bisogno fisiologico
sarebbe un problema per il personale che non avrebbe un cambio, lasciando così il
detenuto solo con un collega, creando una situazione non opportuna. Ma
soprattutto crediamo che non possa essere lasciata una scorta senza mezzo viste le
eccessive distanze dal penitenziario; in caso di eventi critici il personale sarebbe
abbandonato a se stesso. Ribadiamo, in ogni caso, esiste già una disposizione del precedente coordinatore NTP che le scorte non devono essere lasciate senza mezzo,
ma pare che questa circostanza sia spesso disattesa. Infatti lunedì 17 Ottobre una
scorta è stata lasciata sola in tribunale,quando invece una precedente scorta è stata
fatta rientrare in istituto e dopo 10 minuti è dovuto uscire un ulteriore mezzo per
recuperali. Sarebbe bastato che la scorta che aveva finito attendesse 10 minuti in
più per rientrare tutti assieme. Questo, oltre che determinare un abbassamento dei
livelli di sicurezza, chiaramente incide anche su un lato economico. Altra forte
lamentela da parte del personale riguarda il modo di porsi da parte di qualche
addetto alla pianificazione nei confronti del personale, toni e modi poco consoni
alla funzione rivestita e non rispettosa verso personale molto più anziano di
servizio. Un ulteriore dinamica, pare ripresentarsi, é quella dell’auto esclusione
dell’ufficio di effettuare turni di piantonamento, nonostante le direttive date dalla
direzione. Noi crediamo che una unità a turno tra gli stessi possa adempiere anche
a un semplice turno in ospedale, in caso di piantonamenti a lungo termine,
soprattutto nelle giornate festive . Considerato che, purtroppo, queste circostanze
pare si verificano sempre in assenza di un funzionario titolare cioè il coordinatore.
Questa segreteria chiede uno sforzo maggiore al vice coordinatore in attesa che
venga assegnato il nuovo funzionario. In attesa di un riscontro, si porgono cordiali
saluti.

CASA CIRCONDARIALE DI CAGLIARI – Panificazione e Servizi N.T.P.

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *