CASA CIRCONDARIALE DI FERRARA – Gravissimo incendio, 16 Agenti al Pronto soccorso per intossicazione

Il Si.N.A.P.Pe (Sindacato Nazionale Autonomo Polizia Penitenziaria).
-Rappresentato dal Segretario Regionale Dell’Emilia-Romagna Fabio Randazzo – denuncia l’ennesima violenza ai danni di 16 Agenti per intossicazione da incendio.
Sembrerebbe che per futili motivi, dovuti a un diniego per un cambio della Camera di pernottamento nei confronti di (due) detenuti di origine Tunisine, abbia scaturito una violenza inaudita, al fine di mettere in atto un incendio alla stessa camera di pernottamento, contenente tutti gli oggetti personali dei presenti. L’incendio si è sviluppato in tutta la 3° sezione con una capienza di circa 50 Detenuti.
-Continua Randazzo – Immediatamente il Personale di Polizia Penitenziaria attuava tutte le procedure d’intervento , chiedendo l’intervento dei Vigili del Fuoco del Comando Locale , al fine di mettere in salvo tutti I ristretti compresi I facinorosi del grave episodio, nonostante il forte fumo presente all’interno della sezione detentiva.
-Afferma Randazzo – E’ inaccettabile che il Personale di Polizia Penitenziaria che si reca in servizio per esercitare la propria mansione a tutela della legalità, debba ricorrere alle cure presso l’ospedale per intossicazione, ben 16 Agenti, tutti intervenuti per salvare vite umane, hanno rischiato la propria vita.
-Conclude Randazzo – Solo grazie al tempestivo intervento del Personale di Polizia Penitenziaria si é evitato il peggio. La gestione delicata è stata gestita in prima linea dal Comandante di Reparto con il massimo zelo.
Questo Segretario Regionale chiede agli uffici competenti di intervenire con la massima attenzione e fermezza, affinché questi episodi gravissimi nei confronti degli Agenti non accadono più.
Questo Dirigente Sindacale chiede che, I Detenuti violenti che si sono distinti per la loro aggressività, vengono allontanati con urgenza, a tutela della sicurezza D’istituto, nonché di tutto il Personale di stanza.
Il SiNAPPe esprime la massima vicinanza ai Poliziotti coinvolti e si auspica una pronta guarigione.