• casa_circondariale_spezia

Casa Circondariale di La Spezia – Parziale applicazione dell’anzianità nella redazione dei servizi

Egregio signor Direttore,

questa sigla sindacale ha avuto modo di notare che nella redazione del servizio il metodo della maggiore anzianità risulta essere solo parzialmente applicato.

In particolare la si rispetta nei turni notturni, nell’attribuzione della vigilanza armata, nei servizi esterni, ma non nei reparti detentivi, dove nello stesso piano detentivo risulta essere di gran lunga più faticosa la 2^ Sezione rispetto alla 3^ Sezione.

Altro particolare notato è il diverso metodo utilizzato nell’attribuzione della funzione di Preposto e quella di Sorveglianza Generale.

Nel primo caso viene attribuita la funzione di preposto al più alto in grado in quel determinato quadrante (6/12, 12/18, 18/24, 0/6), indipendentemente dalla presenza di personale più alto in grado in altri turni giornalieri come può essere per esempio un 08/14 piuttosto che un 08/15.

Nel secondo caso viene attribuita la funzione di Sorveglianza Generale al più alto in grado, qualsiasi turno faccia.

Quindi, per fare un esempio, in presenza di un ispettore nel turno 06/12 ed uno più anziano nel turno 08/14, la funzione di Sorveglianza Generale viene attribuita dalle ore 06 alle ore 08 al primo, alle ore 08 gli subentra l’altro più alto in grado, il quale alle ore 12 potrebbe essere rilevato da un altro ispettore più alto in grado di lui o proseguire fino alle ore 14 per poi passare le consegne al collega di 12/18, che dalle ore 12 alle ore 14 non ha svolto funzioni di Sorveglianza Generale in quanto meno alto in grado.

Alla luce di tutto ciò, questa sigla sindacale, le chiede semplicemente di rendere il servizio a turno uguale per tutti.

Se si deve applicare la regola dell’anzianità si applichi per tutto il personale e per tutti i posti di servizio, altrimenti non si applichi per nessuno e si proceda con la rotazione di tutto il personale in tutti i posti di servizio.

Se si deve affidare la responsabilità di Preposto e di Sorveglianza Generale al più alto in grado in quel momento della giornata, lo si faccia per entrambi.

Se invece, risulta più comodo non frazionare tali servizi, come si sta facendo solo con i Preposti, lo si faccia anche con la Sorveglianza Generale.

Il tutto al fine di garantire la parità di trattamento di tutti i poliziotti penitenziari.

 

Si resta in attesa di un cortese cenno di assicurazione.

Distinti saluti

Casa Circondariale di La Spezia – Parziale applicazione dell’anzianità nella redazione dei servizi

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *