• carcere060712

CASA CIRCONDARIALE DI LUCERA – Complesse Condizioni di Vivibilità Lavorative

Egr. Provveditore Le scriventi organizzazioni Sindacali hanno già in passato denunciato il senso di disorientamento a cui è esposto il personale a causa di una tangibile difficoltà relazionale fra il Comandante di Reparto e il suo Vice, nella paradossale situazione – per altro – di una inversione gerarchica nei ruoli di comando. Il difficile clima che si respira si traduce in indicazioni di senso contrario che giungono al personale, così da generare uno stato di confusione e malessere a livello lavorativo. La questione appare maggiormente paradossale se si pensa che un Istituto di ridotte dimensioni, qual è quello di Lucera conti ben due funzionari (di cui un commissario capo) e la vicina struttura di Foggia, gestionalmente più complessa e con una popolazione detenuta fino a cinque volte superiore, conta la presenza di un funzionario effettivo (a cui è affidato il comando del NTP) e un funzionario distaccato dalla CC di Bari (a cui è affidato il Comando del Reparto). Ritenendo che la situazione stia creando non pochi disagi lavorativi al personale, si chiede un intervento urgente, anche presso gli Uffici Dipartimentali, per il ripianamento dei paradossi di cui in narrativa, valutando la revoca del distacco in atto per il vice comandante. In caso di perseverante inerzia da parte dei superiori Uffici, queste organizzazioni sindacali si vedranno costrette ad attuare “pacifiche forme di protesta” (astensione dalla M.O.S. auto consegna ecc.) al fine di mantenere alta l’attenzione sulla vicenda. Alle Segreterie Generali delle OO.SS. firmatarie, si trasmette al fine di rappresentare la vicenda agli organi dipartimentali
In attesa, di cortese urgente riscontro, si porgono Cordiali Saluti.

CASA CIRCONDARIALE DI LUCERA – Complesse Condizioni di Vivibilità Lavorative

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *