• casa_circondariale_lucera

Casa Circondariale di Lucera – Violazione del Vigente Protocollo di Intesa Locale Punto 8 terzo° capoverso

Signor Direttore, Signor Commissario,
questo argomento, è già stato trattato dalla scrivente Organizzazione Sindacale con nota del 14 agosto 2015.
Tuttavia, nonostante ciò, codesta Direzione continua ad impiegare nei posti di servizio c.d. ad incarico fisso, ove l’individuazione del personale da impiegare, è avvenuta tramite regolari interpelli, altri Poliziotti che non hanno partecipato ai suddetti interpelli o non sono i legittimi vincitori/titolari, così violando quanto previsto dal Vigente Protocollo di Intesa Locale il quale prevede che per i posti di servizio: NTP, Cucina detenuti, Corsi ed attività formative, Sopravitto, Casellario Magazzino e Lavanderia detenuti e Bar Agenti, in caso di assenza del titolare vincitore dell’interpello,
al fine di assicurare la continuità del servizio, verrà impiegato il personale che ha partecipato allo stesso, usando la graduatoria a scalare, che avrà validità fino alla emanazione del successivo interpello.
Questa Organizzazione Sindacale quindi, rivolge invito a codesta Direzione di porre fine al perpetrato e continuato mancato rispetto degli Accordi nella programmazione ed articolazione dei turni di servizio, comportamento questo in cui si configura una palese e chiara “VIOLAZIONE degli ACCORDI”, la cui deroga ai principi dettati da questi, è demandata esclusivamente alla contrattazione decentrata.
Il Signor Provveditore Regionale (dr Giuseppe MARTONE), è invitato con cortese sollecitudine, ad esercitare tutte le prerogative per l’effettiva completa puntuale applicazione dell’AQN e del PIL, intervenendo presso la Direzione in argomento, in quanto allo stato il mancato rispetto degli “ACCORDI” relativi alla programmazione e all’articolazione dei turni di servizio, sta alimentando un grave stato di Malcontento fra il personale,
In attesa cortese ed urgente riscontro, si porgono cordiali saluti.

CC Lucera – continuata e perpetrata violazione PIL

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *