• carcere-sant-anna

Casa Circondariale di Modena – Il Si.N.A.P.Pe esige la tutela del personale di polizia penitenziaria!

Dopo i recenti infausti avvenimenti, che hanno avuto come scenario il penitenziario di Modena e che hanno visto diversi agenti vittime di violente ed ingiustificate aggressioni da parte di alcuni detenuti facinorosi, il SiNAPPe esige a gran voce la tutela del Personale di Polizia Penitenziaria ivi impiegato.La salvaguardia di chi ogni giorno, con sacrificio e dedizione, presta la propria opera per il bene non solo dell’Amministrazione Penitenziaria, ma di tutta la società, è un diritto inalienabile che poco c’entra con il rischio connesso alla peculiare attività svolta e che, troppo spesso, diventa scusante di atteggiamenti intollerabili da parte della popolazione detenuta.Il caso de quo vede i poliziotti coinvolti in questa triste vicenda, dover tornare a lavorare a contatto con gli stessi detenuti autori di violenze e minacce, senza alcuna possibilità di tutela, a causa del negato trasferimento dei suddetti soggetti.

Il SiNAPPe pretende dai Superiori Uffici una presa di posizione decisa e definitiva, che ponga il benessere psicofisico del Personale, al primo posto degli interessi collettivi. A tal fine si farà tramite e portavoce affinché ciò avvenga.

Sempre dalla parte del poliziotto!

Casa Circondariale di Modena – Comunicato tutela del personale

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *