• TERMOSIFONI

CASA CIRCONDARIALE DI MODENA – Microclima negli ambienti di lavoro

Egregio Provveditore,
Ci viene segnalata la questione inerente l’inadeguatezza di alcuni ambienti di lavoro
della CC di Modena, sprovvisti di adeguati impianti di riscaldamento, come blockhouse,
campo sportivo, magazzino, lavanderia e cucina detenuti.
Il problema sembra essere condiviso anche da altri Istituti del Distretto, sia di giorno
che soprattutto durante le ore notturne, ove spesso non funzionano neppure i
termosifoni laddove presenti, circostanza che non garantisce le migliori condizioni del
microclima nell’ambiente di lavoro e, più in generale, il benessere psicofisico della
persona.
Com’è noto, il livello ottimale della temperatura dell’aria viene generalmente
indicato fra i 19° e i 24° centigradi. L’all. IV del Testo Unico sicurezza sul lavoro 81/08,
(punto 1.9), precisa ancora che “la temperatura nei locali di lavoro deve essere adeguata
all’organismo umano durante il tempo di lavoro, tenuto conto dei metodi di lavoro
applicati e degli sforzi fisici imposti ai lavoratori” e che ogni persona deve poter
disporre di “almeno 10 mcubi di aria respirabile e rinnovata”.
Di recente poi la Corte di Cassazione – Sezione Lavoro, con sentenza 1 aprile 2015, n.
6631, ha stabilito che nei confronti del datore di lavoro esiste un preciso obbligo di
tutelare la salute psico-fisica dei prestatori di lavoro e di assicurare che i locali dell’azienda siano in condizioni tali da permettere agli stessi di adempiere le prestazioni
contrattuali cui sono obbligati, non subendo nocumento alla propria salute. I giudici
hanno precisato altresì che nel caso in cui si prospetti la violazione di tale obbligo, che
grava sul datore di lavoro, la controparte contrattuale (il lavoratore) è legittimato a non
eseguire la propria prestazione eccependo l’inadempimento mantenendo, al tempo
stesso, il diritto alla retribuzione, in quanto al lavoratore non possono derivare
conseguenze sfavorevoli in ragione della condotta inadempiente del datore di lavoro.
Siamo, pertanto, a chiederLe di voler intimare alla Direzione che legge per
conoscenza il rispetto delle norme e delle pronunce giurisprudenziali in materia,
affinché provveda all’immediata messa a norma dei suddetti luoghi di lavoro.
Allo stesso modo, voglia la S.V. sollecitare tutte le altre Direzioni del Distretto al
rispetto delle predette norme sul microclima e la salubrità degli ambienti di lavoro.
In attesa di un cortese cenno di riscontro, si porgono Distinti Saluti.

145_16_SR __ Microclima negli ambienti di lavoro CC Modena

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *