• Oristano-Il-carcere-di-Massama

Casa Circondariale di Oristano – Anomalie pagamento/sviluppo missioni NTP – Il Direttore riscontra

Egregio Direttore
Pervengono numerose lamentele presso questa segreteria Regionale circa i rimborsi pasti per le missioni espletate dal locale NTP di Oristano, nello specifico;
parrebbe che al personale inviato in missione la quale superi le 8 ore o le 12 ore consecutive al rientro in istituto,venga imposto di consumare il pasto presso la M.O.S. ,se questa risulti ancora aperta .Ricordiamo che le numerose circolari stabiliscono che la missione inizia appena usciti dall’istituto e termina appena rientrati, ne consegue che a detto personale spetti il pasto presso gli esercizi
commerciali o in regime forfetario se al rientro abbiano avuto un ripiego che non
consente di consumare il pasto “per la presenza del detenuto al seguito”. “Questo
modus operandi” applicato dalla direzione di Oristano non corrisponde alle
direttive impartite dal dipartimento, infatti la circolare GDAP-0073301-2011,che
alleghiamo nella quale in maniera inequivocabile dispone che:Pertanto in caso di
mensa aperta,al personale in servizio di missione spetterà il suddetto rimborso se;
1) ha dichiarato le ragioni ostative alla consumazione del pasto 2) ha superato le 8
o le 12 ore di servizio di missione. Certi che esaminerà quanto da noi esposto ed
interverrà,con la giusta dovizia di sempre,con la presente in attesa di un riscontro si
porgono cordiali saluti

Casa Circondariale di Oristano – Anomalie pagamento-sviluppo missioni NTP

circolare M.O.S.

Riscontro a nota n.17-2016

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *