• question-man

CASA CIRCONDARIALE DI REGGIO CALABRIA ARGHILLA’ – Rimozione unità dall’ufficio servizi. Richiesta delucidazioni.

Egregio Direttore,

viene riferita l’ennesima grave anomalia verificatasi presso codesto Istituto, ai danni di un poliziotto ivi in servizio. Pare infatti che una unità addetta all’ufficio servizi, vincitrice di interpello nel settembre 2016 ed operativa in detto ufficio fino all’ottobre 2017, recentemente rientrata da un periodo di malattia di circa 5 mesi, si sia vista rimuovere arbitrariamente dalla carica fissa de qua. Ora, constatato che tanto il PIL che il PIR tuttora vigenti, in materia di mobilità interna non indicano criteri particolari riguardanti l’assenza prolungata, non si riesce a comprendere il motivo di tale rimozione. Inoltre fa specie che il poliziotto interessato non sia stato informato di tale disposizione da nessuno, venendone a conoscenza direttamente dal Modello 14/A che nella giornata di rientro lo vedeva di servizio presso la Porta Carraia. Si fa presente che il collega ha superato brillantemente il periodo di prova previsto, di tre mesi, confermando la sua assegnazione presso l’ufficio servizi dove ha sempre espletato egregiamente il compito affidatogli; l’assenza per malattia certamente non può rappresentare una “punizione” per lui, considerato che non dipende da una volontà diretta. Tra l’altro si è a conoscenza che un’altra unità è stata assegnata al predetto posto di servizio, in maniera temporanea, proprio al fine di sopperire tale assenza. L’anomalia però è che l’unità temporanea, nonostante il rientro dell’avente diritto, continua a permanere nell’ufficio servizi a discapito del titolare, rimosso illegittimamente. Alla luce di quanto riportato, si chiedono urgenti delucidazioni sulle motivazioni che hanno indotto codesta Direzione ad un tale modus operandi, lesivo dei diritti del lavoratore. Si resta in attesa di sollecito riscontro.

cc-reggio-calabria-arghilla-rimozione-unita-ufficio-servizi-richieste-delucidazioni

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *