• cavadonna_3

Casa Circondariale Siracusa – Stato di agitazione – Interruzione delle trattative – richiesta attivazione procedure di raffreddamento a norma dell’A.N.Q.

Egregio Provveditore,
Il Si.N.A.P.Pe deve preliminarmente rilevare come il Direttore della Casa
Circondariale di SIRACUSA, abbia sottovalutato le numerose e circostanziate
denunce, sollevate dalla nostra segreteria sindacale Locale su alcuni rilevanti
aspetti relativi, sia alla gestione del personale che alle relazioni sindacali.
Nonostante, infatti, venivano effettuate denunce precise, tutte riferite ad
episodi concreti e specifici, il Direttore assumeva una posizione di parte e non
certamente di garante, quale avrebbe dovuto essere, difendendo a spada
tratta il proprio operato che veniva appunto chiamato in causa, senza
minimamente soffermarsi sulle problematiche sollevate, e per la verità
fornendo spesso risposte alquanto evasive e fumose, con la logica
conseguenza che questa O.S. non poteva che ritenersi insoddisfatta non solo
dell’operato del direttore ma anche delle relazioni sindacali.
Per quanto sopra riportato, visto che non è stato possibile proseguire
l’interlocuzione Sindacale, questa Organizzazione Sindacale è costretta ad
interrompere i rapporti sindacali e dichiarare lo stato di agitazione, e per il
senso di responsabilità che ci ha sempre contraddistinto, si chiede al predetto
direttore di non intraprendere iniziative sindacali e organizzative e di
sospendere l’interpello ^lavanderia detenuti^ per le motivazioni già
rappresentate dal Si.N.A.P.Pe con missiva Prot.N. 60/N/R del 18/11/2015, in
attesa della risoluzione della problematica, e da come previsto l’art. 4
comma. N. dell’Accordo Quardo Nazionale , nonché l’art. 26 del DPR 18
giugno 2002, n.164.
Infatti l’A.N.Q., all’art.2 prevede che: “In caso sorgano contrasti
interpretativi in ordine all’applicazione delle disposizioni di cui al
D.P.R. n.164/2002 è facoltà di una o più delle organizzazioni sindacali
firmatarie ricorrere all’attivazione delle procedure di raffreddamento
dei conflitti di cui all’articolo 8 del D.dgl. n.195/95, sostituito dall’art.
6 del D.Lgs. n.129/2000.
Per quanto sopra si richiede voler fornire nuovo impulso alla direzione di
Siracusa, attraverso una ferma indicazione che lo potrà condurre su un
percorso che veda nuovamente il rispetto dell’azione amministrativa e delle
prerogative sindacali .
In attesa delle attivazioni delle procedure di rito, si porgono distinti
saluti.

Casa Circondariale Siracusa – Stato di agitazione – Interruzione delle trattative – richiesta attivazione procedure di raffreddamento a norma dell’A.N.Q.

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *