• index

CASA DI RECLUSIONE DI MILANO OPERA – Ruolo sovrintendenti, agenti e assistenti n.7 – istruttori cinofili – Interpello straordinario per il centro addestramento cinofili di Asti – Richiesta chiarimenti

Egr. Sig. Provveditore,
il Si.N.A.P.Pe con riferimento alla nota meglio specificato in oggetto, ritiene opportuno richiamare la Sua attenzione su quanto segue. Per garantire l’operatività della componente cinofila sul territorio, che registra particolari carenze di organico, la Direzione Generale del Personale e delle Risorse con relativa circolare del 07 novembre 2017 ha ritenuto dover rilanciare e potenziare la funzionalità del servizio cinofili organizzando una selezione per sette unità. Il personale interessato poteva quindi avanzare richiesta entro il 24 novembre 2017 mediante fac-simile. Apprezzando l’iniziativa messa in atto dall’Amministrazione Penitenziaria, tesa a rilanciare e potenziare la funzionalità del servizio cinofili, la scrivente O.S. chiede di conoscere la motivazione per cui tutte le unità di polizia penitenziaria in servizio presso la  Casa di Reclusione di Milano Opera senza alcuna formale comunicazione, sono state “ingiustamente” escluse dal bando dell’interpello in oggetto. Nel caso di specie, pur presentando relativa richiesta, il personale colà in servizio non ha potuto sostenere le prove di selezione, creando in tale modo oltre che una grave disparità di trattamento, nonchè una palese violazione circa le pari opportunità. Per quanto sopra illustrato, giova innanzitutto ricordare che l’Amministrazione, per le finalità d’interesse pubblico che persegue, ha l’obbligo di agire in maniera imparziale e nel pieno rispetto delle regole, evitando di fare nascere il sospetto che si privilegino determinate situazioni rispetto ad altre. Il Si.N.A.P.Pe pertanto chiede a Codesto Superiore Ufficio “la massima trasparenza” e di conseguenza di voler intervenire sulla grave anomalia segnalata, facendo di conseguenza partecipare il personale interessato alla procedura di selezione. Conoscendo la Sua rinomata competenza, si resta nell’attesa di un cortese e sollecito riscontro a garanzia dell’imparzialità, della trasparenza e della legittimità dell’azione amministrativa.

nota-sinappe-del-10-febbraio-2017-prap-milano-interpello-cinofili-richiesta-intervento

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *