CASA RECLUSIONE DI TEMPIO PAUSANIA – anomalie gestionali delle criticità – annoso problema estrattore fumi cappa cucina detenuti

Egr. Provveditore,
Ci giungono vibranti e, a parere nostro, legittime lamentele circa il fatto che i lavoratori della cucina in oggetto siano costretti ad operare in un ambiente malsano in quanto nei processi lavorativi di cucina l’ambiente si satura di vapori tanto da offuscare la visibilità poiché la cappa aspiratore fumi non funziona a dovere.
Per provvedere comunque alle attività di preparazione e cottura dei cibi si aprono le finestre per far uscire il vapore con la conseguenza di creare un ambiente non igienico durante la stagione mite poiché entrano mosche, zanzare etc…e gelido in inverno tanto da costringere gli operatori a lavorare coperti di abiti pesanti all’inverosimile tanto da sembrare delle caricature.
Quanto riportato rasenta l’assurdo poiché l’anomalia è puntualmente segnalata con relazioni di servizio dal personale di Polizia Penitenziaria preposto al servizio di Vigilanza ed Osservazione presso la cucina detenuti fin dal 07 febbraio 2014, ancora viene sollecitata in data 29 maggio 2014, 13 ottobre 2014, 16 dicembre 2014 e così via nel tempo durante il 2015, 2016 e 2017 fino ad arrivare ai giorni nostri, l’ultima risale alla data odierna.

A questo proposito, lungi da lanciare accuse facili o gratuite reprimenda, constatato
che comunque il problema non viene affrontato a dovere, siamo qui a chiedere la Sua intercessione affinché venga fatto un intervento risolutore all’annosa anomalia della cappa estrattore dei fumi della cucina detenuti.

casa_reclusione-_tempio_pausania_cucina_detenuti_anomalie_gestionali_delle-criticita