• MEF

COMUNICATO – Avviso errore MEF – Aumento quota EAP

E’ vero! Eravamo stati informati che relativamente all’adeguamento della ritenuta a favore dell’Ente Assistenza, nella busta paga di febbraio sarebbe stata effettuata una trattenuta raddoppiata pari, appunto, alla doppia quota dovuta a titolo di recupero della rata di gennaio, essendo l’aumento retroattivo al 1° gennaio 2017.
Eravamo stati informati anche che a causa di un mero errore attuato dal MEF, la doppia trattenuta non aveva tenuto conto della quota già pagata nel mese di gennaio 2017, pari ad euro 1,55 motivo per cui il MEF nella busta paga di marzo 2017 (e questo ve lo diciamo noi), provvederà ad applicare un accredito di 1,45 euro a titolo di rimborso.
Anomalie però si sono riscontrate anche per ciò che attiene la revoca presentata da coloro che non hanno gradito lo spropositato aumento: nella busta paga di febbraio infatti, il versamento della quota ancora risulta.
Interpellato a tal proposito, il MEF rassicura che le quote indebitamente attribuite verranno riaccreditate.
A tal proposito non si può non avvallare la scelta fatta dai molti che a fronte di un raddoppio della quota, si sono visti però dimezzare il diritto di partecipazione alla fruizione dei sussidi.
E’ spontaneo chiedersi a questo punto quale sia il vantaggio derivante dalla contribuzione volontaria, constatato che la maggior parte dei benefici previsti, con i nuovi criteri, sarà accessibile esclusivamente ad una minima parte del Personale e d’altro canto, le ulteriori prestazioni offerte, non sembrano essere pari a quanto vantato (basti pensare ad esempio al pacco natalizio, il cui valore – stimato ad euro 50 – non sembra proprio corrispondere a tale cifra).
“Contributo di solidarietà”, a questo punto, sarà la denominazione più corretta da attribuire, in modo che il Personale comprenda in maniera trasparente la principale finalità dello stesso.

Comunicato avviso errore MEF per quota EAP

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *