• images

COMUNICATO – Carcere Minorile “Beccaria” Milano: agenti e detenuti senza corrente elettrica. Black out per un topo. Intervenga il Sindaco Sala.

Una situazione davvero paradossale quella accaduta stamani al Carcere Beccaria di Milano.
Intorno alle 07.00 di stamani, si è verificato un black out che ha interessato il padiglione detentivo (ove reclusi i minori) e la caserma Agenti.
La causa? Un topo si introduceva nella cabina elettrica e rosicava tutto il materiale e solo alle 11 circa, dopo l’intervento dell’A2A e dei tecnici in loco, la situazione rientrava nella normalità, creando comunque disservizi e criticità tanto agli Agenti quanto ai detenuti ivi presenti, compresa la mensa ove viene preparato il vitto ai minori, in un periodo con condizioni atmosferiche avverse e in un ambiente con gà molteplici criticitá in essere.
Una vera e proprio emergenza igienico-sanitaria – afferma Giuseppe Merola Segretario Regionale Lombardia del Sindacato SiNAPPe per la Giustizia Minorile – che da tempo stiamo denunciando alle Autorità istituzionali e sanitarie: colonie di topi che ormai hanno trovato il loro habitat tra i rifiuti e le pessime condizioni igieniche nel carcere milanese.
Ci stupisce – continua Merola – che in un Istituto per minorenni possano accadere questi scempi, nella piena sordità dell’Amministrazione locale. Attendiamo, da anni or sono, l’apertura del neo padiglione detentivo e forse ci siamo quasi, ove le condizioni di vivibilità dovrebbero migliorare. Continueremo le nostre battaglie e denunceremo, per l’ennesima ed instancabile volta, la compromettente situazione dei topi, chiedendo ispezioni sanitarie sia locali che regionali oltre a coinvolgere il Sindaco Beppe Sala.
Lanceremo un grido di allarme!

comunicato-stampa-del-28-ago-2017

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *