• Comunicato-680x365

COMUNICATO – CASA CIRCONDARIALE DI TRENTO – Violenta aggressione ai danni di Poliziotti Penitenziari

Ennesima grave aggressione subita dai poliziotti penitenziari durante lo svolgimento del loro servizio presso la Casa Circondariale di Trento.
Sabato 4 febbraio, durante un’apparente serena mattinata lavorativa, un detenuto tunisino già noto all’istituto per i violenti atteggiamenti perpetrati ai danni dei colleghi operanti presso la C.C. Trento, danneggiava l’intera stanza detentiva e dopo aver ridotto a brandelli un tavolo ricavandone un bastone e fissato una parte metallica appartenente ad una finestra, minacciava i colleghi prontamente intervenuti.
Il detenuto era stato in precedenza allontanato proprio a seguito dei disordini creati ma, circa due mesi fa, veniva nuovamente assegnato alla C.C. Trento, istituto all’interno del quale si era già reso protagonista di numerose aggressioni nei confronti del Personale.
Quattro le persone coinvolte nell’aggressione, tra cui il Comandante di Reparto, che nel tentativo di disarmarlo hanno riportato delle contusioni che ne ha comportato il successivo trasporto presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio.
Solo grazie ad un’ammirabile prontezza di riflessi e capacità di reagire del personale di Polizia Penitenziaria si è potuto evitare i peggio.
Il SiNAPPe non può non congratularsi con i poliziotti e il Comandante di Reparto, prontamente intervenuti, che anche nelle situazioni più critiche dimostrano di reagire in maniera misurata e professionale, ma allo stesso tempo denuncia a gran voce la necessità di un intervento forte dai Vertici che hanno il dovere di salvaguardare la vita dei lavoratori, garantendo un ambiente di lavoro sicuro e protetto.

comunicato aggressione cc trento del 04.02.2017

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *