• 20070703_download_43316-620x270

COMUNICATO – Gravi situazioni di disordini al carcere minorile di Catanzaro. Il SiNAPPe: interventi urgenti a tutela della di tutti. E’ ora di dire basta!

Un vero e proprio bollettino di guerra, quello che ormai si sta registrando negli ultimo tempi – e
purtroppo esponenzialmente – in alcuni carceri minorili del Paese (aggressioni al personale, gesti di
autolesionismo,incendi, risse etc….): una situazione che va urgentemente attenzionata dagli Organi
competenti, a tutela di tutte le collettività penitenziarie.
Qualche pomeriggio fa – sostiene Pasquale BAIANO Coordinatore Nazionale SiNAPPe per
la Giustizia Minorile – nell’I.P.M. di Catanzaro, due detenuti giovani adulti, di origine
magrebina, dopo aver rifiutato di entrare nelle proprie celle provocavano un incendio
(indumenti,effetti letterecci e mobilio) nella sezione ove ubicati; compromettendo così l’orine e la
sicurezza nonché l’incolumità fisica sia degli operanti in quel turno che dei restanti ristretti.
Solo dopo alcune ore – continua BAIANO – grazie al prestigioso intervento di altri colleghi, si
riusciva finalmente a sortire una situazione di stabilità, evitando cosi scene apocalittiche che già
abbiamo vissuto in altro Istituto.
E’ arrivato il momento di dire basta!! Il personale di Polizia Penitenziaria non può e non deve essere
esposto a queste gravi situazioni di pericolo e di disagio psico-fisico: dopo i casi di Torino e Catanzaro
(non di minore importanza quelli di Milano etc….) le politiche gestionali – periferiche e centrali –
dovrebbero riflettere ed intervenire in maniera seria e concreta, sopratutto in virtù dell’utenza
detentiva maggiorenne.
Detto ciò, non possiamo esimerci – conclude BAIANO – nel congratularci per il zelante operato
della Polizia Penitenziaria catanzarese, auspicando in dovuto riconoscimento istituzionale.

comunicato_ipm-catanzaro_sinappe_08-dic-2017-1

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *