• uid_1307673ea6f

COMUNICATO – I.P.M. BECCARIA MILANO – Detenuto incendia cella e due poliziotti penitenziari ricorrono in ospedale per intossicazione

Nella mattinata di oggi, un detenuto tunisino, mentre era ubicato in una cella di
isolamento, ha bruciato effetti letterecci arrecando danni non definiti ai beni
dell’Amministrazione e ingerendo altresì un corpo estraneo.
Pronto e determinante l’intervento della Polizia Penitenziaria e due di essi hanno
subito un’intossicazione per poi ricorrere nel nosocomio locale per le cure e gli
accertamenti utili con due giorni di prognosi.
Il medesimo detenuto è stato trasferito presso l’ I.P.M. “Beccaria” pochi giorni fa in
quanto evaso dall’ I.P.M. di Torino e peraltro già noto a gesti auto conservativi ed
auto lesivi.
Questa Segreteria Regionale Giustizia Minorile, ancora una volta, denuncia
l’allarmante carenza strutturale dell’Istituto in questione (si è in attesa da tempo
dell’apertura di un neo padiglione) ed evidenzia i rischi a cui i poliziotti sono esposti
quotidianamente nell’espletare il loro mandato istituzionale. E’ stato già chiesto, a
gran voce, all’Amministrazione Regionale un urgente confronto sull’avvio del lavori
per la riorganizzazione dei lavori e dei servizi e per la gestione di detenuti affetti da
disturbi.
Esprimiamo attestazioni di vicinanza ai poliziotti e alle rispettive famiglie ed
auguriamo una pronta guarigione.
Ci riserviamo di chiedere delucidazioni ed interventi agli Organi competenti.

COMUNICATO – I.P.M. BECCARIA MILANO – Detenuto incendia cella e due poliziotti penitenziari ricorrono in ospedale per intossicazione

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *