• nisida1-990x400

COMUNICATO – IPM Nisida: sequestrato e aggredito un agente di Polizia Penitenziaria!

Nella mattinata odierna alcuni detenuti ristretti presso l’IPM di Nisida hanno aggredito e chiuso all’interno di una stanza detentiva un agente di Polizia Penitenziaria ivi in servizio.
Durante la raccolta della spazzatura un detenuto strattonava e colpiva al volto il poliziotto sottraendogli al contempo le chiavi del reparto; coadiuvato da altri due compagni di cella chiudevano l’agente in una stanza e procedevano nell’apertura di tutte le altre camere di pernottamento.
All’origine del gesto sembrerebbe una perquisizione straordinaria effettuata nei giorni scorsi durante la quale è stata rivenuta della sostanza stupefacente, quasi a significare una risposta della popolazione detenuta al sistema penitenziario.
Il collega tristemente coinvolto nella vicenda è stato tempestivamente accompagnato presso il Pronto Soccorso del locale nosocomio per essere sottoposto alle cure del caso.
Il Si.N.A.P.Pe augura una pronta guarigione al collega e chiede a gran voce un cambiamento deciso e incisivo nella gestione e trattamento dei detenuti, per la salvaguardia del sistema e di coloro che quotidianamente ne garantiscono l’andamento nonché un intervento esemplare nei confronti dei detenuti in questione.
Questo è quanto emerge dalle prime informazioni, vi terremo aggiornati.

comunicato-aggressione-ipm-nisida-del-02-01-2018

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *