• arresto-manette

COMUNICATO – Poliziotti penitenziari arrestano rapinatore e recuperano refurtiva!

Nel tardo pomeriggio del 30 marzo u.s., un’auto della polizia penitenziaria con a bordo l’Assistente Capo RAPARELLI Stefano e l’Agente Scelto MORETTI Alessio, diretta verso l’ospedale “San Giovanni in Laterano” per effettuare un cambio turno al piantonamento ospedaliero, veniva fermata da una ragazza che ne chiedeva l’intervento, per un furto appena avvenuto a discapito di una coppia di giovani turisti iraniani.
La prontezza di entrambi i poliziotti permetteva di fermare uno dei malfattori (gli altri due si erano dileguati in auto prima dell’arrivo della pattuglia), ammanettarlo e trarlo in arresto con l’ausilio di una volante della polizia di stato sopraggiunta nel frattempo.
Il ladro arrestato veniva identificato in un cittadino rumeno, già noto alle forze dell’ordine e ricercato per altri furti messi in pratica con lo stesso metodo.
Pare infatti che il predetto, in concorso con altri due connazionali, avesse architettato una truffa a danno di malcapitati turisti che, credendoli poliziotti (i farabutti infatti esibivano finte placche e tesserini), sottostavano a controlli su documenti e soldi, vedendosi furtivamente sottrarre questi ultimi.
In seguito alla perquisizione eseguita sul rumeno arrestato, veniva recuperato buona parte del maltolto, prontamente riconsegnato ai turisti rapinati.
Il SiNAPPe, nell’esprimere vivaci complimenti per la grande prova di coraggio e l’indubbio senso di responsabilità dimostrati dall’Assistente Capo RAPARELLI e l’Agente Scelto MORETTI, con orgoglio sottolinea l’episodio che ha posto la Polizia Penitenziaria sotto una luce positiva dinanzi all’opinione pubblica e invita gli Organi Superiori ad onorare tale gesto con un segno palese di riconoscimento.

comunicato-poliziotti-penitenziari-arrestano-un-rapinatore-30-03-17

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *