• carcere-pozzuoli

Condizioni lavorative del personale di Polizia Penitenziaria ai limiti del collasso. Richiesta di convocazione urgente dei membri della Segreteria Nazionale e Regionale Si.N.A.P.Pe

Egregio Direttore,
le questioni, peraltro già segnalate dalla scrivente O.S., inerenti la mobilità selvaggia di alcune unità di Polizia Penitenziaria, i carichi di lavoro sempre più insostenibili, i cambiamenti dei turni di servizio di alcune poliziotte, disposti senza tenere conto delle legittime e motivate richieste delle stesse, stanno provocando estreme e giustificate fibrillazioni tra gli addetti ai lavori con ripercussioni nefaste sul benessere lavorativo. Considerato che è intendimento di questa O.S. risolvere nel più breve tempo possibile la questione che si sta incardinando, anche al fine di evitare la produzione di contenziosi giudiziari, si chiede con estrema urgenza la convocazione di un tavolo di confronto tra codesta direzione e i membri della Segreteria Nazionale e Regionale del Si.N.A.P.Pe.
In caso di esito negativo o intempestivo ci vedremo costretti ad attivare ogni canale consentito per la tutela degli interessi in gioco.
In attesa di urgente riscontro si porgono Distinti saluti.

Condizioni lavorative del personale di Polizia Penitenziaria ai limiti del collasso. Richiesta di convocazione urgente dei membri della Segreteria Nazionale e Regionale Si.N.A.P.Pe

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani