• 20170612_120933

D.M. DI ISTITUZIONE NUCLEI DI POLIZIA PENITENZIARIA PRESSO GLI U.E.P.E.: NUOVA PUNTATA!

L’annoso argomento del D.M. sui Nuclei di Polizia Penitenziaria presso gli U.E.P.E. si arricchisce, con oggi, dell’ennesima puntata che sta sempre più acquistando i caratteri della “telenovela”. Dopo l’incontro con i rappresentanti sindacali del Comparto Ministeri, avvenuto lo scorso 9 giugno, oggi è stato il turno delle rappresentanze sindacali del Comparto Sicurezza. La Parte Pubblica, rappresentata dal dott. Starita e dalla dott.ssa Castellano, rispettivamente Direttore Generale del Personale, delle Risorse e per l’attuazione dei provvedimenti del giudice minorile e Direttore Generale dell’U.E.P.E., dopo una breve prefazione hanno lasciato la parola alle OO.SS. presenti. Il Si.N.A.P.Pe. ha tenuto a precisare che numerosi sono stati i quesiti posti nel corso delle varie riunioni, senza mai trovare la giusta rispondenza. Partendo dalle 1390, ovvero le unità che il DGMC ha ritenuto congrue per il buon funzionamento del Dipartimento, si è chiesto come verranno suddivise nelle varie realtà. Si è chiesto quanti degli 887 allievi agenti che risulteranno vincitori dal concorso saranno destinati alla Giustizia Minorile. Risulta, infatti, che l’aliquota stabilita agli inizi degli anni ’90 non ha mai trovato la giusta applicazione. Si è chiesto, ancora una volta, di conoscere le sorti del Personale distaccato. Passando, poi, alla bozza di D.M. trasmesso in data 5 giugno, la nostra O.S. ha ritenuto prima di tutto puntualizzare che questa aveva disatteso, per lunghi tratti, la proposta che il Si.N.A.P.Pe, assieme alle altre Sigle, aveva proposto; ciò nonostante questa fosse stata richiesta direttamente dalla Parte Pubblica! Passaggio importante ha riguardato gli interpelli. Le assegnazioni ai Nuclei potranno avvenire solo tramite interpelli su base nazionale poiché, i neo agenti, corsisti, potranno essere immessi nel Ruolo per garantire mobilità al personale che da tanto tempo legittimamente aspira ad essere trasferito. Dopo aver ascoltato le osservazioni dei presenti, la Parte Pubblica ha convocato congiuntamente le rappresentanze sindacali dei due comparti, il prossimo 26 giugno. Speriamo non sia l’ennesima puntata di una telenovela infinita! Vi terremo aggiornati sugli sviluppi.

comunicato-uepe-dgmc-incontro-del-12-6-17

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *