• 28041726-mucchio-di-confezioni-di-euro-un-sacco-di-soldi-in-contanti-3d

FESI 2013: FIRMATO L’ACCORDO

Tempi record per la sottoscrizione dell’accordo

Brevissima la discussione della materia in oggetto tenutasi nelle stanze di Largo Luigi Daga il 9 dicembre u.s.

La ferma posizione delle Organizzazioni Sindacali ha suggerito all’Amministrazione di condividere i contenuti della proposta che ha portato ad una rapida definizione dell’accordo.

Un impianto improntato a criteri di equità che vede l’innalzamento dei fondi totali a favore dei servizi istituzionali maggiormente disagiati.

Si è superato il concetto delle divisioni dei ruoli e degli incarichi a favore della presenza effettiva in servizio.

L’impianto approvato all’unanimità prevede due fasce:

A1  i servizi istituzionali articolati su turnazione h24 nei quali verranno ricompresi i servizi dei Comandanti di Reparto e della corrispondente figura degli istituti della Giustizia Minorile

A2 tutti i servizi non ricompresi nella fascia A1

In entrambe le ipotesi l’accesso al FESI sarà subordinato ad una soglia minima di presenze effettive: 18 giorni per articolazione lavoro su 6 giorni lavorativi e 14 per articolazione lavoro su 5 giorni settimanali. La soglia di accesso si riduce rispettivamente a 16 e 12 giornate per i soli mesi di Febbraio, Aprile e Dicembre.

Fondi sono stati impegnati anche per l’incentivazione del servizio presso le sedi disagiate e per l’istituto della reperibilità.

Confermato in budget per la contrattazione decentrata per l’incentivazione dei servizi previsti dall’articolo 34, limitatamente ai commi 1 e 2 del DPR 82/1999.

È stato in ultimo introdotto il principio espresso secondo cui a doppio turno programmato (c.d. lunga) corrisponde doppia presenza ai fini del raggiungimento delle soglie di accesso.

definitiva accordo fesi 2013

Share This Post

About Author: Marco Gordiani