• Beccaria Milano IPM

I.P.M. MILANO – Richiesta chiarimenti ed interventi urgenti

Egregia Dirigente,
la scrivente Organizzazione Sindacale stigmatizza, per l’ennesima volta, la grave
situazione che sta coinvolgendo l’Istituto in questione in virtù anche di quanto
discusso nell’incontro sindacale, presso il Centro da Lei diretto, giorno 04 u.s.
Nella fattispecie,ci risulta che, nei giorni scorsi, un detenuto ubicato al gruppo detentivo Giovani Adulti durante la consumazione del vitto,nell’apposito
refettorio,lanciava un pezzo di pizza contro un Agente di Polizia Penitenziaria mentre
un altro detenuto ubicato nello stesso gruppo, la sera prima, si esibiva
abominevolmente mostrando le parti intime sempre ad un Agente di Polizia
Penitenziaria: episodi di notevole rilievo negativo in quanto veniva lesa l’immagine
del prestigioso Corpo di Polizia Penitenziaria nonchè la dignità di uomini/poliziotti
che quotidianamente assolvono, con fatiche e sacrifici, i compiti istituzionali
assegnategli in un contesto lavorativo ormai noto per le croniche precarietà.
E’ ora di dire basta!!! Non possiamo più assistere a questi scempi! Riteniamo che
ognuno delle figure apicali dell’Amministrazione a cui la presente è diretta, per la
propria competenza, debba meditare su una svolta definitiva da imporre all’I.P.M.
Beccaria per ciò che riguarda la gestione complessiva dell’Istituto visto anche le
situazioni critiche pregresse e che si continuano a registrare nel tempo.
Altra problematica che ci è stata segnalata è la condizione igienico-sanitaria in cui
versa una cella detentiva del 2° gruppo, attualmente fuori uso, ove qualche anno fa si
verificava un evento critico (blindo della cella sigillato meramente con del nastro
scotch). Ci risulta che, attualmente, la stessa è divenuta un vero e proprio luogo
adibito al dormitorio ed appostamento di volatili; pertanto, considerata la deposizione
di detriti organici,un luogo insalubre. Questa O.S. preme sottolineare che non ha
alcun intento di entrare nel merito sulle decisioni della chiusura della suddetta cella
tantomeno i tempi di attesa per un congruo ripristino ma ci interessa solo che la S.V.
intervenga affinchè assicuri condizioni ottimali e salubri al personale colà in servizio
alla luce di quanto attenzionato nelle normative vigenti in materia di salute e
sicurezza.
Rispetto al primo quadro emergenziale esposto e nelle more di un Suo intervento
rispetto al secondo, questa O.S. si riserva di intraprendere, laddove non sussisteranno
seri ed autorevoli interventi volti ad un corretto ed equilbrato ripristino di una serenità
lavorativa collettiva, iniziative di protesta previste dalla Legge al fine di garantire
una tutela dei diritti alle lavoratrici ed ai lavoratori del Corpo di Polizia Penitenziaria
ormai, da tempo, stanchi di continue vessazioni.

I.P.M. MILANO – Richiesta chiarimenti ed interventi urgenti

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *