• question-mark-452707_960_720

I.P.M. NISIDA E AIROLA – Chiarimenti

Egregio Dirigente, corre l’obbligo, da parte di questa Organizzazione Sindacale in intestazione, rappresentarLe quanto sotto meglio specificato, in relazione agli Istituti indicati in oggetto. Nella fattispecie, occorre premettere ed evidenziare che -da tempo- presso gli Istituti de quibus, vengono rinvenuti strumenti non consentiti (quali cellulari) e sostanze stupefacenti, durante scrupolose e solerti attività di vigilanza ed osservazione da parte della Polizia Penitenziaria, alla quale giunge il nostro costante plauso. Detto ciò, spesso, alcuni quotidiani locali denunciano pubblicamente questi episodi e riconducono i sopraccitati avvenimenti a precari controlli effettuati presso gli Uffici Colloqui, con il nesso eziologico di rivisitare l’organizzazione del lavoro, ledendo cosi l’immagine del Corpo e degli addetti ai lavori. Pertanto, ogni apprezzamento agli operatori addetti potrebbe apparire retorico, ma preme invitarLa ad esautorare qualsivoglia nota negativa pubblica rispetto a quanto sopra esposto, nell’interesse delle lavoratrici e lavoratori nonché dell’Amministrazione, con l’auspicio che “qualcuno e/o taluni” finalmente comprenda/no l’importanza di rivisitare l’organizzazione del lavoro e dei servizi, collocabile a meri tavoli di confronto e negoziazione tra la parte pubblica e sindacale, nelle sedi opportune e non per mezzo di media, come già sta debitamente avvenendo. Prossime ed eventuali reiterazioni verranno valutate da Organi giurisdizionali di competenza, a tutela dei poliziotti penitenziari. Si resta a disposizione per ulteriori chiarimenti ritenuti utili al riguardo.

I.P.M. NISIDA E AIROLA – Chiarimenti – 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *