• p1

II CASA DI RECLUSIONE MILANO BOLLATE – Personale addetto al N.O.R. – Accesso al servizio di mensa obbligatoria di servizio – Arbitrarietà nella fruizione – Disparità di trattamento

Egr. Sig. Provveditore,
con riferimento a quanto indicato in oggetto, la scrivente sigla sindacale, sulla scorta di
quanto previsto dalla circolare n° 151391/3-670 del 24/07/1998, ritiene sussistente il
diritto alla M.O.S. solo per il Personale di Polizia Penitenziaria impiegato operativamente
in servizio di traduzione e piantonamento, e non certo per gli addetti che operano
presso i Nuclei Traduzione e Piantonamento (Coordinatori, Vice Coordinatori, Operatori
SIAT, addetti alla pianificazione dei servizi…), i quali nonostante svolgono mansioni non dissimili da quelle assolte da parte dei Poliziotti in servizio presso le “Aree traduzioni”,
la citata circolare non riconosce il diritto alla Mensa Obbligatoria di Servizio.
Le circolari infatti che via via si sono susseguite sull’argomento e richiamate dal Capo
Dipartimento con nota n° 0298346-2011 del 02/08/2011 danno atto che al personale in
forza ai Nuclei che svolgano le attività di cui sopra, ha diritto alla M.OS. poiché impiegati
in servizi in località di preminente interesse operativo ed in situazioni di grave disagio
ambientale indipendentemente dall’orario di servizio, precisando in maniera chiara ed
inequivocabili che coloro i quali svolgono compiti amministrativi ed espletino il servizio
di 8.00/14.00 non spetti il diritto alla fruizione della Mensa Obbligatoria di Servizio.
Per quanto sopra descritto, ci è stato segnalato una probabile cattiva gestione ed
organizzazione amministrativa riguardante il diritto alla fruizione della Mensa
Obbligatoria di Servizio nei confronti del Personale di Polizia Penitenziaria impiegato
presso il N.O.R..
La difformità riguarderebbe l’adozione di una procedura alquanto anomala dal punto di
vista amministrativo / contabile e di conseguenza della violazione della circolare
dipartimentale che disciplina l’accesso al servizio di Mensa Obbligatoria di Servizio
avente diritto. In sostanza, il personale del N.O.R. non impiegato a livello operativo, ma
che svolge compiti amministrativi, nonostante non ne avrebbe diritto, usufruirebbe
arbitrariamente della Mensa Obbligatoria di Servizio.
A tale proposito, si vuole comprendere a chi è demandato il compito di stilare la lista
degli aventi diritto del personale in servizio al N.O.R., nonché di effettuare il relativo
controllo sulla corretta applicazione della circolare dipartimentale in materia.
Il Si.N.A.P.Pe chiede alla S.V.I. di voler verificare se ciò corrisponde a realtà, in caso di
riscontro positivo, di voler intervenire in maniere definitiva sull’argomento affinché vi
sia un doveroso richiamo al rispetto delle regole, nonché al fine di evitare disparità di
trattamento sul territorio regionale, nondimeno per evitare un’evidente danno erariale
alle casse dello Stato.

II CASA DI RECLUSIONE MILANO BOLLATE – Personale addetto al N.O.R. – Accesso al servizio di mensa obbligatoria di servizio

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *