• dna

II CASA DI RECLUSIONE MILANO BOLLATE – Problematiche logistiche e operative sala D.N.A.

Egr. Sig. Direttore,
ormai sono trascorsi oltre due mesi dall’attivazione e inizio del prelievo D.N.A.
ai detenuti, in questo lasso di tempo gli operatori della matricola formati,
riferiscono che l’ubicazione della “SALA BIANCA” attualmente istituita presso
l’area infermeria, arreca innumerevoli disfunzioni e problematiche all’operato
giornaliero in quanto molto distante dall’ufficio matricola.
Poi, vi è da segnalare che rispetto alla circolare dipartimentale e alle indicazioni
che hanno fornito durante il corso di formazione, c’è una enorme differenza
operativa, infatti istituire la sala presso l’area infermeria non è stata una
procedura corretta, poiché la circolare si ribadisce, stabilisce che tale
sala deve essere attigua all’ufficio matricola, e inoltre, si vuole ricordare
che le operazioni di prelievo devono essere espletate necessariamente da due
operatori per ogni prelievo.
A tutt’oggi le dimissioni di detenuti avvenute con espletamento del prelievo
sono avvenute quasi tutte dopo le ore 14.00, questo viene evidenziato per far
risaltare come il prelievo del D.N.A. cade in orari dove il personale della
matricola si riduce enormemente in due o tre agenti, infatti è accaduto che il
personale di suddetto ufficio è stato costretto a chiudere la matricola per
raggiungere la sala D.N.A. per effettuare le operazioni di rito.
Gli operatori matricolisti, peraltro, oltre a tale operazione devono coprire e
svolgere altre molteplici attività amministrative di estrema importanza giuridica
e gestionale per l’intero istituto.
Per quanto sopra espresso, vogliamo sensibilizzarla a valutare una nuova
ubicazione della “SALA BIANCA” in oggetto, al fine di rendere efficiente il
lavoro e le mansioni che il personale deve svolgere durante il proprio turno di
servizio.
Infine, proponiamo come soluzione, tra l’altro condivisa anche dal
Comandante di Reparto, di voler istituire la nuova “SALA BIANCA” presso
l’attuale ufficio del Vice Comandante che trovasi nel corridoio della matricola,
così verrebbero rispettati tutti i criteri normativi previsti dalla circolare, in
quanto tale ufficio è fornito anche di bagno.
Nella speranza di non dover aprire altro contenzioso, si resta nell’attesa di
riscontro, cordiali saluti.

II CASA DI RECLUSIONE MILANO BOLLATE – Problematiche logistiche e operative sala D.N.A.

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *