• Parma, 02.02.2013 - Penitenziario di via Burla: esterni della struttura. In mattinata evasi due carcerati albanesi.
FOTO MARCO VASINI (copyright)
Cell. 339.4333787
E-mail vasinimarco@libero.it

II.PP. di Parma – movimentazione personale tra UU.OO.

Egregio Provveditore,
facendo riferimento alle note 127_16_SR e 131_16_SR, indirizzate alla S.V. ed ancora prive di riscontro, questa
segreteria regionale è costretta ad intervenire nuovamente sulla discutibile gestione dell’U.O. Media Sicurezza
degli II.PP. di Parma, in quanto continuano ad essere disposte movimentazioni di personale da e per tale U.O.
senza uno straccio di criterio che renda trasparenti ed eque tali movimentazioni, malgrado codesto Provveditorato
Regionale abbia già avuto modo di chiarire, con nota prot. n° 29778/SAG del 14/10/2015 con cui si riscontrava
missiva prot. n° 57/BS del 29/09/2015 della nostra Segreteria Nazionale, che anche la rotazione del personale a
turno debba essere necessariamente ricondotta “nell’ambito di applicazione dell’art. 4, lett. b) dell’Accordo
Nazionale Quadro d’Amministrazione per il Personale appartenente al Corpo di Polizia Penitenziaria, essendo la
mobilità interna del personale materia di informazione ed esame ai sensi del precitato articolo”.
A seguito di tale indicazione di codesto superiore Ufficio del 29/09/2015, abbiamo più volte chiesto al Direttore
degli II.PP. di Parma di definire criteri equi e trasparenti per ricondurre nell’alveo della legalità e della correttezza
tali movimentazioni, ma da allora, a parte inserirlo fittiziamente nell’ordine del giorno di qualche ultima riunione
sindacale, nulla è stato concordato ne, tanto meno, discusso in merito.
Nello specifico, qualche giorno fa, un addetto all’Ufficio Servizi avrebbe comunicato ad un nostro delegato già
spostato nel mese di Gennaio c.a. dall’U.O. Media Sicurezza alla locale Alta Sicurezza che dal prossimo mese di
Dicembre avrebbe fatto ritorno all’U.O. Media Sicurezza. Quindi chi avrebbe pensato e disposto tale
movimentazione non avrebbe avuto nemmeno la compiacenza d’informarne direttamente il dipendente ne, tanto
meno, di produrre e notificargli un atto amministrativo che ne motivasse la necessità. Tanto più che, a nostro
avviso, considerato che il poliziotto in questione è stato assegnato da meno di un anno all’U.O. Alta Sicurezza
sarebbe dovuto essere eventualmente l’ultimo da movimentare.
Questa O.S., pertanto, ritenendo grave ed immotivata tale decisione che confligge clamorosamente con ogni
sbandieratissimo proclama di voler investire sul benessere del personale, informa la S.V. che, se tale
provvedimento non sarà immediatamente e formalmente ritirato dalla Direzione di Parma, il SiNAPPe valuterà la
possibilità di disertare il prossimo incontro sindacale del 24 c.m. e di interrompere le trattative sindacali con tale
Direzione.
Qualora, viceversa, si decidesse di sospendere questa ed ogni altra movimentazione che non raccolga l’esplicito
consenso del personale interessato, si chiede fin d’ora che il primo punto all’ordine del giorno della suddetta
riunione sindacale sia proprio la rotazione del personale tra le UU.OO. degli II.PP. di Parma.
In attesa di un quanto mai urgente cenno di riscontro, si porgono Distinti Saluti.

II.PP. di Parma – movimentazione personale tra UU.OO.

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *