• 1389805357250.jpg--il_carcere_di_via_burla

II.PP. di Parma – rapporti con il personale

Egregio Direttore,
questa O.S., facendo riferimento alle note prot. n° 04/2016/SP-PR del 18/02/2016 della
nostra segreteria provinciale di Parma, prot. n° 38/16/SR-ER del 24/03/2016 e prot. n°
64/16/SR-ER del 23/05/2016 di questa Segreteria Regionale, valutato che la questione
segnalata ha avuto l’epilogo auspicato, ritiene utile, come già anticipatole per le vie brevi,
elencare con la presente una serie di inconvenienti e disfunzioni patiti dal personale di
polizia penitenziaria di Parma:
1. ci risulta che per diverso tempo gli addetti all’ufficio servizi avrebbero redatto alcune
relazioni di servizio inerenti i poliziotti in servizio presso codesti II.PP.; tali
documenti non sono mai stati portati a conoscenza del personale interessato se non a
seguito di innumerevoli richieste, ricorsi e solleciti da parte dello stesso personale. La
Direzione dovrebbe, a nostro avviso, rimediare a tale mancanza di trasparenza e
notificare al personale di polizia penitenziaria ogni relazione redatta a suo carico in
passato ed in futuro e garantirne l’archiviazione nel fascicolo personale degli
interessati e non fra gli atti dell’Ufficio Comando come avviene oggi, in modo da
poterne consentire l’accesso;
2. ci è stato riferito dell’effettuazione di un corso di formazione sul radicalismo
islamico, del quale gran parte del personale sembra non essere stato informato, in
quanto all’albo non sarebbe stato affisso ne il bando ne la relativa graduatoria dei

partecipanti al suddetto corso. Ciò è avvenuto anche in altre circostanze, come, solo
per fare un esempio, per l’attuazione della circolare dipartimentale sulla promozione
al ruolo superiore per meriti speciali che ci risulta essere stata garantita, solo dopo il
sollecito pervenuto da un’organizzazione sindacale. Per risolvere tale problema si
propone d’istituire, presso gli uffici della Direzione, una mailing list con gli indirizzi
email del personale a cui indirizzare ogni comunicazione d’interesse collettivo;
3. il personale di polizia penitenziaria assente per qualsivoglia ragione non è stato
informato dell’emanazione dell’interpello per gestore della sala convegno. La
Direzione in autotutela ha autorizzato la riapertura dei termini solo per due unità
distaccate per esigenze dell’Amministrazione presso gli II.PP. di Reggio Emilia, non
sospendendo l’iter dell’interpello in corso. Ci risulta, difatti, che il primo della
graduatoria provvisoria dell’interpello sarebbe stato già inviato al corso di formazione
per gestore spaccio, circostanza che rende assolutamente inutile la suddetta
riapertura dei termini per la presentazione di ulteriori istanze che, difatti, abbiamo
appreso informalmente non verranno presentate dal personale che ne aveva
manifestato l’intenzione. Sarebbe, pertanto, consigliabile annullare tale interpello,
per gli evidenti vizi di forma, e bandirne uno ex novo, al fine di evitare strascichi e
ulteriori ricorsi;
4. il personale di polizia penitenziaria assente per qualsivoglia ragione non è stato
informato dell’effettuazione della prova scritta degli interpelli emanati per l’ufficio
comando e l’ufficio segreteria. La Direzione dovrebbe in autotutela rimediare con
urgenza a tale difetto di comunicazione che ha difatti escluso, ingiustamente, tali
poliziotti dai suddetti interpelli;
5. talvolta capita che il personale sia costretto ad un andirivieni presso gli uffici preposti
per poter avere una risposta alle proprie istanze che spesso arriva ben oltre i termini
di legge (30 giorni).
Siamo, pertanto, a chiederLe di voler procedere ad una urgente verifica di quanto sopra
esposto, volendo eventualmente adottare, con la massima sollecitudine, tutti i
provvedimenti del caso, affinché il personale possa percepire una maggiore vicinanza da
parte dell’Amministrazione.
In attesa di cortese cenno di riscontro, si porgono Distinti Saluti.

II.PP. di Parma – rapporti con il personale

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *