• Parma, 02.02.2013 - Penitenziario di via Burla: esterni della struttura. In mattinata evasi due carcerati albanesi.
FOTO MARCO VASINI (copyright)
Cell. 339.4333787
E-mail vasinimarco@libero.it

II.PP. PARMA – condotta antisindacale

Egregio Direttore,
il SI.N.A.P.Pe (Sindacato Nazionale Autonomo Polizia Penitenziaria) con la presente
evidenzia come presso gli II.PP. di Parma si stia palesando, con sempre maggiore
evidenza, una condotta antisindacale nei confronti di questa Organizzazione Sindacale e
dei suoi rappresentanti.
Difatti, oltre a non rispondere alle note ad Ella indirizzate dalla segreteria territoriale e
da quella regionale del SI.N.A.P.Pe (note prot. n° 24/2015/SP-PR del 2015.05.25, prot.
n° 26/2015/SP-PR del 2015.06.13, prot. n° 60/2015/SR-ER del 2015.06.22, prot. n°
67/2015/SR-ER del 2015.07.14, prot. n° 27/2015/SP-PR del 2015.07.21, prot. n°
28/2015/SP-PR del 2015.07.23, prot. n° 29/2015/SP-PR del 2015.07.30), la S.V. ha
adottato provvedimenti, al momento privi di motivazione, che interessano quasi
esclusivamente dirigenti ed iscritti a questa Organizzazione Sindacale.
Abbiamo difatti avuto notizia che questo segretario regionale, nella sua funzione di
assistente capo del Corpo di Polizia Penitenziaria, sarebbe stato rimosso dalla mansione
di preposto rivestita finora (il condizionale è d’obbligo in quanto nessuno ha comunicato
nulla, neppure in maniera informale, ne all’interessato ne alla O.S. che rappresenta) e che
il segretario provinciale sarebbe stato spostato dall’Unità Operativa Media Sicurezza
all’U.O. Alta Sicurezza, unitamente ad altri 7/8 iscritti e delegati di questa O.S. (costituenti
circa l’80% del personale movimentato).
Tali movimentazioni sarebbero state effettuate senza neppure informare il personale
interessato, in deroga alla consuetudine vigente che prevede una preventiva (anche se
non vincolante) richiesta di consenso. Lo scorso 13 Dicembre è stata, inoltre, emanata la
direttiva n° 82 con la quale la Direzione ha disposto che anche le movimentazione tra
Unità Operative avvenga attraverso avviso di disponibilità a cui non ci risulta si sia fatto
ricorso per lo spostamento delle unità di pol.pen. di che trattasi.
In virtù di quanto sopra, siamo, pertanto, a chiederLe di voler ripristinare corrette e
serene relazioni sindacali presso l’istituto da lei diretto, annullando i provvedimenti di cui
sopra, riattivando le corrette procedure per la mobilità interna e dando esecuzione alle
delibere della Commissione Arbitrale Regionale ancora inattuate.
In assenza di formali rassicurazioni, il SI.N.A.P.Pe si vedrà costretto a comunicare lo
stato di agitazione ed a mettere in atto tutte le azioni sindacali previste a tutela dei propri
dirigenti e di tutto il personale iscritto e delegato, dall’eventuale richiesta di convocazione
della commissione arbitrale regionale, al possibile ricorso al giudice del lavoro, con relativa
ed ampia partecipazione della stampa e dei mezzi d’informazione Radio-Televisivi.
Si resta in attesa di urgente riscontro.
Distinti Saluti.

II.PP. PARMA – condotta antisindacale

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *