• giovanni_melillo

Incontro Capo di gabinetto comunicato congiunto su esiti

Roma, lì 06 ottobre 2014

Regolamento di organizzazione del Ministero della Giustizia – Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria – esiti dell’incontro con il Capo di Gabinetto del Ministero della Giustizia
Si è tenuta nella mattinata odierna l’incontro con il Presidente Melillo, Capo di Gabinetto del Ministero della Giustizia, in relazione al colossale progetto di riorganizzazione che interessa il dicastero, da approvarsi entro la data del 15 prossimo venturo, con particolare riferimento agli impatti di detta organizzazione sul Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria, sul Dipartimento della Giustizia Minorile e sulle organizzazioni territoriali del nostro mondo.
Una territorialità di cui le compagni firmatarie di questo documento hanno sottolineato il ruolo imprescindibile e nodale nell’organizzazione, nel coordinamento e nella funzionamento della macchina penitenziaria per adulti e minori.
Nel corso dell’incontro, in cui si è potuta apprezzare una apertura dialettica dell’interlocutore per fondare le basi di una stagione “nuova” dal punto di vista del confronto anche concertativo, sulla base degli input forniti dallo stesso Ministro in primis con il varo dell’atto di indirizzo politico-istituzionale per l’anno 2015 dello scorso 5 settembre, il Capo di Gabinetto, a seguito dell’illustrazione reciproca dei progetti in argomento, ha assunto l’impegno di portare la voce di queste rappresentanze al Ministro della Giustizia in vista dell’appuntamento fissato per il prossimo 8 ottobre.
L’assicurazione è stata quella di una sistematicità nel confronto che abbandona la logica dell’occasionalità e quella di un impegno a ragionare in termini di rispetto dei valori fondanti della strutturazione del DAP e del DGM sia a livello centrale che periferico, al fine di salvaguardare l’unicità del territorio.
Resta ancora da decifrare la portata e le conseguenze della riduzione di spesa del 3% imposta a tutti i Ministeri (e dunque anche a quello della Giustizia) che per il nostro mondo ammonterebbe a circa 240milioni di euro di minor investimento. Vero è che ragionare in termini di “organizzazione al risparmio” potrebbe nuocere al complesso processo di riorganizzazione in atto senza una esaustiva ponderazione dei risvolti non immediatamente programmabili.
Di tanto sarà investito l’autorevole Ministro nel prossimo incontro.

141006_incontro capo di gabinetto_comunicato congiunto su esiti

Share This Post

About Author: Marco Gordiani