• arresti-manette

IPM BOLOGNA – Arresto in flagranza di reato

In data di ieri un appartenente alla polizia penitenziaria, in forza all’IPM di
Bologna, è stato aggredito, fuori servizio, da un soggetto di origini marocchine che
gli sottraeva il cellulare dalle mani, aggredendolo con diversi pugni al volto e dandosi
alla fuga.
Il collega, unitamente ad altro poliziotto dell’IPM, si metteva immediatamente alla
ricerca del fuggitivo, coadiuvato da una volante della polizia di stato che veniva
intercettata nelle vicinanze.
Salito a bordo di tale volante, dopo un breve giro di perlustrazione della zona,
l’agente di pol.pen. aggredito riconosceva il soggetto responsabile dei reati di cui
sopra e, unitamente ai colleghi della volante e all’altra unità di pol.pen. dell’IPM,
procedeva all’arresto del rapinatore. Successivamente si recava presso il Pronto Soccorso del nosocomio cittadino, dove
gli veniva riconosciuta una prognosi di otto giorni.
Questa segreteria regionale nell’esprimere la propria vicinanza e solidarietà al
collega coinvolto nell’aggressione, nonché piena soddisfazione per la professionalità
e la dedizione dimostrata dai due agenti che hanno coadiuvato la volante della
polizia di stato nelle ricerche e nell’arresto del soggetto di cui sopra, chiede che
l’Amministrazione Penitenziaria assuma le conseguenti determinazioni premiali nei
loro confronti.

IPM BOLOGNA – Arresto in flagranza di reato

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *