• 175_amministrazione_e_contabilita_personale

Istituti Penitenziari di Brescia – carenza personale contabile – rischio ripercussioni sui diritti economici del personale di Polizia Penitenziaria

Egr. Direttore Generale

Giunge notizia alla scrivente Segreteria Generale che, con provvedimenti in fase di perfezionamento, i contabili della Casa Circondariale di Brescia e della Casa di Reclusione di Verziano siano stati, legittimamente, trasferiti presso altri servizi dell’Amministrazione Penitenziaria.

Lungi dall’entrare nel merito dei provvedimenti e comunque sottolineando la necessità di garantire i diritti del personale in questione, è onere di questa Organizzazione Sindacale segnalare che in entrambi i casi – allo stato attuale – non risulta assegnato o in fase di assegnazione figura di pari profilo professionale che possa garantire la funzionalità della delicata area di pertinenza. È facile immaginare la ricaduta di siffatta vacanza, che verrà a determinarsi, sui diritti economici del personale di Polizia Penitenziaria.

Né è immaginabile che le competenze vadano ricercate fra le fila della Polizia Penitenziaria (già numericamente carente) ed altro personale del servizio di Istituto venga sottratto dai compiti istituzionali per soccorrere rispetto alle insufficienze numeriche del Comparto Ministeri.

Fermi dunque i diritti del personale ministeriale interessato dai succitati provvedimenti di trasferimento, si invita codesta Direzione Generale a voler intervenire nell’immediato per l’individuazione di personale contabile da inviare presso le predette sedi penitenziarie al fine di garantire la tenuta del sistema contabile dei due Istituti.

Si resta in attesa di assicurazione. L’occasione è gradita per porgere distinti saluti

Istituti Penitenziari di Brescia – carenza personale contabile – rischio ripercussioni sui diritti economici del personale di Polizia Penitenziaria

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *