• ipm-jpg

Istituto Penale per Minorenni “C.Beccaria” Milano

Egregie Autorità,,
lo scrivente Coordinamento Nazionale, dell’Organizzazione Sindacale in intestazione, con il
presente atto al fine denunciare, per l’ennesima ed instancabile volta, situazioni precarie che
meritano una Vs cortese ed improcrastinabile attenzione. Nel giro di pochi giorni è stato rinvenuto materiale illecito e non consentito, a seguito di brillanti
attività di vigilanza ed osservazione: sostanze stupefacenti (tre volte) e un telefono cellulare. Tale e
dovuto ritrovamento, solo grazie alla valida professionalità dei poliziotti penitenziari ivi operanti
che, quotidianamente, nonostante tutto, continuano ad essere vessati con turni massacranti ed in
netta violazione a quanto previsto dalla normativa vigente.
Premesso ciò, se da un lato ci preme congratulare i poliziotti penitenziari per il loro consueto
contributo – a difesa della legalità negli Istituti Penitenziari – dall’altro lato, appare indispensabile
domandarsi fino a quando questi poliziotti devono operare in condizioni di disagio e stress nonché
in situazioni igienico-sanitarie gravi e compromettenti (rifiuti e colonie di topi).
L’Istituto de quo è da tempo in affanno, con difficoltà che già abbiamo denunciato nello stato di
agitazione indetto dalle OO SS , in data 09 maggio us, e che rivendicheremo nel SIT-IN di protesta
previsto per il prossimo 28 luglio dinanzi il Tribunale per i Minorenni di Milano.
I poliziotti penitenziari sono stanchi ed esausti: non possiamo più tollerare politiche gestionali
discutibili nei confronti dell’utenza detentiva – che appare sempre più avvezza al rispetto delle
regole penitenziarie – situazioni di malessere collettivo, aggressioni etc…
E’ arrivato il momento di dare voce alle precarietà in cui le lavoratrici ed i lavoratori riversano e di
dare un senso al sacrificio di tutto il personale della struttura milanese.
Pertanto, questa Organizzazione Sindacale, è pienamente fiduciosa in un Vs autorevole intervento
hic et nunc, onde evitare ulteriori ed eventuali alterazioni generali.
Infine, preme chiedere a Codeste Autorità e al Dirigente del CGM, che legge per conoscenza,
avviare procedure premiali nei confronti dei poliziotti interessati nelle attività sopraccitate.

notasindacalesinappecoordnazionalegiustiziaminorileipmbeccaria

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *