• cancell

La prima convocazione del nuovo guardasigilli

Il faccia a faccia con la Cancellieri

“La prima convocazione

del nuovo guardasigilli”

Un incontro conoscitivo più che un auspicato momento programmatico quello

presieduto ieri dal Ministro Annamaria Cancellieri nelle stanze di via Arenula con i

rappresentanti sindacali dei tre comparti dell’Amministrazione Penitenziaria: Sicurezza –

Ministeri – Dirigenti Penitenziari!

Troppo ampia la portata e il respiro della convocazione per comprendere la filosofia

con cui questo Esecutivo intenda approcciare il “problema carcere” in ogni sfaccettatura

della sua dimensione.

E nell’ambito di un incontro dal taglio “confuso” il Si.N.A.P.Pe ha inteso lasciar

traccia delle proprie rivendicazioni elencando al Ministro una serie di priorità formalizzate

anche in un documento consegnato alla stessa e delle quali dovrà farsi carico

nell’immediato:

regolamento di armonizzazione dei requisiti per l’accesso al sistema

pensionistico che valga a salvaguardare la specificità del Corpo;

reperimento dei fondi per assicurare lo sblocco del turn over affinché si

proceda con l’immissione in ruolo di nuova forza lavoro;

rinnovo del contratto con connesso adeguamento retributivo e reperimento

dei fondi per il pagamento di vacanza contrattuale;

revisione del DM Severino sulle piante organiche trattandosi di un documento

non condiviso ed inadeguato alle reali esigenze penitenziarie fagocitato dal

progetto “chimera” della sorveglianza dinamica;

apertura del ruolo nel passaggio con scrutinio per merito assoluto

Agenti/Sovrintendenti già richiesta da questa Organizzazione sindacale al

precedente reggente del palazzo di via Arenula.

Nessun disegno progettuale è trapelato dall’impenetrabile sguardo del Ministro

Cancellieri a cui il Si.N.A.P.Pe ha assicurato un’apertura, senza pregiudizi ma non

incondizionata, verso qualsivoglia provvedimento di clemenza che il Governo vorrà attuare

per deflazionare le stracolme galere italiane anche sulla scia della negativa pronuncia della

Corte Europea dei Diritti dell’Uomo sul ricorso avanzato dal DAP che ha visto, come di

consueto, la soccombenza di quest’ultimo.

Comunicato convocazione Ministro Cancellieri

 

Share This Post

About Author: Marco Gordiani