• testa

“Lascito testamentario”a favore delle famiglie bisognose della Polizia Penitenziaria – Richiesta delucidazioni

La signora Ansaloni Vanda o Wanda, nata a Modena il 15.9.1924 ed ivi deceduta il 26.4.2015, ha disposto nel suo testamento olografo pubblicato con atto notarile, che fossero distribuiti alle “famiglie bisognose delle guardie carceri 250.000 duecentocinquantamila euro (…)” inoltre la stessa ha indicato che “…per le guardie carcerarie fossero interessati i Comandi centrali di Roma, che dovrebbero suggerirci eventualmente l’esatto ufficio predisposto a raccolta offerte, per poterlo contattare”
Come desiderato dalla generosa defunta, l’avvocato della stessa ha individuato, correttamente, l’ufficio suddetto nell’Ente di Assistenza per il Personale dell’Amministrazione Penitenziaria (EAP).
Ora, essendo il lascito non nominativo ed indirizzato ad un target che, seppur definito, non è facilmente individuabile, sono diversi i quesiti che sorgono, affinché il testamento della signora Ansaloni venga adempiuto precipuamente.
Ci si chiede infatti quali criteri adotterà l’EAP per l’identificazione delle “famiglie bisognose” della Polizia Penitenziaria, essendo notorio che detto Ente annovera tra i suoi associati, solo iscritti su base volontaria, e non tutti gli appartenenti al Corpo.
Ed ancora ci si domanda se la somma ereditata, sarà divisa in parti uguali tra tutti i nuclei riconosciuti o vi sarà una ripartizione proporzionale rispetto al grado di bisogno?
I versamenti relativi verranno effettuati secondo le modalità indicate da ciascuno degli enti interessati.
Evidentemente il caso risulta essere abbastanza delicato ed è assolutamente importante che venga realizzato nella maniera più equa e trasparente possibile.
Alla luce di ciò si resta in sollecita attesa delle delucidazioni richieste, al fine di soddisfare le legittime preoccupazioni di potenziali poliziotti interessati.
Distinti saluti.

EAP – lascito ereditario Modena – delucidazioni

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *