• people_pietro_buffa

Le sorti del Centro Amministrativo “Altavista” dopo il provvedimento di Assorbimento delle funzioni da parte della Direzione Generale del Personale e delle Risorse… Il Dott. Pietro Buffa incontra le Organizzazioni Sindacali

Si è tenuto nella mattinata odierna l’incontro relativo alle conseguenze connesse all’emanazione del provvedimento del Capo del Dipartimento del 5 luglio 2016 che, sulla scorta di quanto stabilito dal DPCM di Organizzazione del Ministero della Giustizia e riduzione degli Uffici Dirigenziali, ha stabilito l’assorbimento delle funzioni del Centro Amministrativo “Giuseppe Altavista” in quota parte (per l’80%) della Direzione Generale del Personale e delle Risorse, in quota parte dal Provveditorato del Lazio/Abruzzo/Molise ed in quota parte alla Scuola di Formazione di Roma. Come è logico, stante la soppressione di un settore, bisogna adesso ragionare – al di la delle procedure amministrative per il passaggio delle competenze – circa le sorti del personale in forza al Centro Amministrativo; materia che si inserisce, comunque, all’interno del più ampio concetto di decretazione delle piante organiche di tutte quelle strutture definite “extra moenia”. In questo solco si è mosso l’incontro odierno, che si è concluso con una riserva espressa dalla parte pubblica che si è impegnata a ragionare sugli spunti forniti. Nel merito, il Si.N.A.P.Pe ha sottolineato come – trattandosi comunque di “personale perdente sede” (forse il primo all’interno di un processo più ampio di riorganizzazione) il punto da cui partire è proprio quello dell’individuazione di un metodo (unico ed univoco) per la trattazione della materia, dovendosi comunque escludere lo spostamento sic et simpliciter delle unità colà impiegate presso altre sedi. Ferma la necessità di avere comunque a disposizione il dato numerico certo del personale coinvolto dal processo di riorganizzazione, questa O.S. ritiene comunque che si debba procedere, quale step iniziale, da un monitoraggio fra i poliziotti penitenziari interessati al fine di comprenderne aspettative ed ambizioni, muovendosi in un solco che permetta l’esatto contemperamento delle esigenze di amministrazione e quelle del personale, avendo bene a mente la necessità di non disperdere le professionalità acquisite. Vi terremo aggiornati sugli sviluppi

280_160720_assorbimento delle funzioni del CAGA

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *