• ritardo-pagamenti

Monte ore lavoro straordinario- esito dell’incontro al DAP!

Si è conclusa da pochi minuti la riunione presso il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nel corso della quale si è deciso l’impianto per la divisione alle articolazioni territoriali del monte ore di lavoro straordinario per l’anno corrente. La proposta dell’Amministrazione per la distribuzione è stata stilata avendo a riferimento i criteri già concordati, in percentuali variabili, con le O.S. negli anni precedenti, ovvero l’incidenza del Personale sul territorio nazionale, la carenza di organico sul totale nazionale, l’incidenza del personale NTP sul totale nazionale, i detenuti presenti e quelli presenti in eccedenza rispetto alla capienza regolamentare, detenuti appartenenti al circuito alta sicurezza e i collaboratori, con l’accortezza di epurare il dato relativo alla forza presente eliminando il numero delle unità impiegate presso le articolazioni esterne all’amministrazione. Significativi i dati emersi nel corso dell’incontro: 1) Limitatamente all’anno in corso i sistemi informatici impongono che il pagamento dello straordinario effettuato presso gli UEPE continui ad essere ad appannaggio dei Prap di riferimento 2) Su sollecitazione del Si.N.A.P.PE che ha sollevato eccezioni circa l’effettiva incidenza di un tale schema di ripartizione forse anacronistico (che poco riflette le esigenze delle singole organizzazioni del lavoro) di è prevista (con un progetto che potrebbe già partire dal prossimo mese di giugno) l’istituzione di un tavolo tecnico per l’introduzione di criteri diversi di valutazione e di altri indicatori per la definizione delle organizzazioni del lavoro e delle articolazioni dei turni di servizio L’impegno di spesa è pari al 95% del budget generale che ammonta a circa 90 milioni e 570 mila euro (la percentuale residuale è riservata ai futuri assestamenti di bilancio) Si allega schema di ripartizione di cui all’informativa preventiva dell’incontro odierno

NOTIZIE FLASH

Nel momento di interlocuzione con la Direzione Generale del Personale e delle Risorse è stata data notizia: 1. È in fase di varo un piano di mobilità nazionale che riguarderà circa 40 unità appartenenti al ruolo dei sovrintendenti e degli ispettori 2. Nel processo di avvio di un piano di riallineamento e riordino, sono circa 400 i funzionari di Polizia Penitenziaria che faranno accesso ai ruoli della dirigenza penitenziaria

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi

150_140412_comunicato_ripartizione straordinario

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *