• image

NOTA CONGIUNTA – CASA DI RECLUSIONE DI IS ARENAS ARBUS – Sospensione servizio navetta dal 19 febbraio 2018

Vista comunicazione datata 14 febbraio 2018 della Direzione della Casa Reclusione in oggetto, con la quale informa le OO.SS. del Comparto Sicurezza circa la sospensione del servizio navetta tra l’istituto e il paese di Arbus a far fede dal 19 c.m.
Tale decisione scaturita a seguito di input del Prap che avrebbe disposto la sospensione per la riduzione di risorse sul capitolo economiche delle spese per l’esercizio e la manutenzione dei mezzi di trasporto ( circolare n° 3677/6127, prot. n° 398788 del 13 dicembre 2017). Naturalmente il gioco al risparmio adottato del Provveditorato lede tutti i lavoratori anche in considerazione che
non tutto il budget è stato assegnato, le scriventi non possono condividere tale provvedimento Disposizione certamente contraddittoria con la nota prot. 27910/UC del 4 dicembre 2014 dello stesso PRAP Ufficio Contabilità e Programmazione Economica che specifica: “Detto servizio oltre ad essere essenziale non può, in alcun modo, essere considerato meno importante degli altri servizi istituzionali atteso che lo stesso garantisce il collegamento tra la
colonia e il centro abitato di Arbus.
Infatti la mancanza di collegamenti pubblici deve essere assolutamente  sopperita da questa Amministrazione al fine di permettere al personale che ne ha bisogno di fruirne e, di conseguenza di garantirne la presenza presso la sede lavorativa (disagiata) di ls Arenas.
Ciò premesso, si autorizza, per quanto di competenza e in modo definitivo e permanente, il servizio navetta da e per la città di Arbus.”
Si rammenta altresì che in istituto è presente un operatore ipovedente presso il centralino, in assenza di tale servizio (navetta) sarebbe impossibilitato a raggiungete la struttura nonché i detenuti sarebbero impediti a fruire dei permessi premio, considerato che la struttura rispetto ad altri istituti è ubicata in aperta campagna e non è collegata con mezzi pubblici, pertanto difficilmente raggiungibile.
I tagli apportati nelle ultime manovre finanziarie, hanno comportato una notevole riduzione dei budget di spesa per la manutenzione ordinaria e straordinaria degli automezzi in dotazione al Corpo di Polizia Penitenziaria, in alcuni casi i tagli sono elevati, provocando cosi dei grossi sacrifici nella gestione degli automezzi. Le OO.SS. si sono da sempre battute per affermare la  centralità della persona affinché la figura del lavoratore trovasse la più ampia tutela possibile e affinché le condizioni di lavoro fossero improntate a criteri di efficienza. In questo contesto si inserisce la battaglia da sempre combattuta per affermare le necessarie condizioni di benessere richiamate anche dall’Accordo Nazionale Quadro.
Risponde ciecamente ai criteri dell’efficienza e del benessere del personale la sensibilità che la Direzione in argomento ha sempre dimostrato nei confronti del personale amministrato, con l’istituzione del servizio navetta a favore delle unità ivi in servizio, stante la particolare ubicazione del penitenziario. Fornire un servizio al personale per migliorarne le condizioni lavorative è di certo un sacrificio economico sostenibile e l’iniziativa trova l’appoggio totale di queste OO.SS..
La situazione venuta a crearsi desta forte preoccupazione nel personale, che nel mese di gennaio 2015 si è vista sopprimere la tratta che dal comune di Guspini porta al comune di Arbus, ora potrebbe essere smantellato l’intero sistema. Il Dipartimento ha diramato diverse circolari sul benessere del personale, ci chiediamo:” se il servizio navetta non è un benessere del personale cos’è….. Il benessere del personale è una priorità assoluta”. Per quanto sopra evidenziato le OO.SS. chiedono ai Superiori Uffici Dipartimentali l’integrazioni di fondi per la manutenzione degli automezzi ricoverati in officina, nonché l’abrogazione della sospensione del servizio navetta, alfine di garantire quanto previsto. A fronte di tale specifica diviene ancora più pregnante una Sua rassicurazione volta a confermare il servizio navetta in favore del personale di Polizia  Penitenziaria Le scriventi OO.SS. comunicano altresì che il personale in servizio presso la C.R. Is Arenas Arbus dalla data odierna si astiene dal fruire del servizio mensa in forma di protesta per il provvedimento utilizzato dal PRAP, con la presente comunicano che in assenza di risposte certe, l’astensione proseguirà ad oltranza finché non verrà risolta la questione messa in evidenza nel rispetto della normativa a tutela e nel rispetto della vita professionale del personale di Polizia Penitenziaria.

sospensione-servizio-navetta

Share This Post

About Author: Marco Gordiani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *